Report stasera su Rai 3, la Sanità Pubblica e la collezione degli Agnelli

Claudio Vittozzi
15/10/2023

Seconda puntata della stagione per Report, il programma parlerà di vari argomenti e si concentrerà principalmente sul Servizio Sanitario Nazionale e sulle opere d'arte che appartengono alla famiglia Agnelli.

Report stasera su Rai 3, la Sanità Pubblica e la collezione degli Agnelli

Stasera alle ore 20.55 andrà in onda sul canale Rai 3 il programma Report. Come sempre a condurre la trasmissione ci sarà Sigfrido Ranucci che presenterà le varie inchieste della puntata. Nel dettaglio, ci saranno tre inchieste analizzate nel corso della serata: La stiamo perdendo, Compra l’arte e mettila da parte e La crosta. La puntata sarà disponibile anche on demand e in streaming sulla piattaforma Rai Play.

Report ritorna su Rai 3 questa sera e parlerà di diversi argomenti, ecco le anticipazioni del programma di Sigfrido Ranucci.
Sigfrido Ranucci, conduttore di Report (X).

Report, le anticipazioni della puntata di stasera 15 ottobre 2023 su Rai 3

La prima inchiesta della puntata di questa sera di Report si intitola La stiamo perdendo ed è stata realizzata da Claudia Di Pasquale con la collaborazione di Goffredo De Pascale e Raffaella Notarile. Tale inchiesta parlerà della situazione della sanità pubblica in Italia: ospedali al collasso, mancanza di personale, liste d’attesa infinite e tante altre criticità. In particolare, in alcune regioni dell’Italia settentrionale si sta assistendo a una fuga di medici e infermieri dal settore pubblico verso quello privato: oggi chi paga può ricevere cure subito mentre chi si affida al Servizio Sanitario Nazionale deve aspettare mesi e sperare che le proprie condizioni non peggiorino. All’orizzonte c’è il PNRR e le tante modifiche proposte per migliorare la Sanità del paese come il potenziamento della medicina territoriale con la costruzione di case e ospedali di comunità. Ma basta questo per salvare la situazione? Il team di Report cercherà di dare risposta a questa domanda e trovare i responsabili di questo disastro sanitario.

La seconda inchiesta si intitola Compra l’arte e mettila da parte ed è stata realizzata da Manuele Bonaccorsi e Federico Marconi. Nel corso di quest’inchiesta si cercherà di far luce sulla collezione di opere d’arte che fa parte del patrimonio di Gianni Agnelli. Si tratta di una selezione di oltre 600 opere realizzate dai migliori esponenti della storia come Monet, Picasso, Bacon, Balthaus e molti altri ancora. Una collezione così vasta che nessuno prima era riuscito a ricostruirla ma Report, grazie a documenti inediti, ha portato a termine quest’ardua impresa e mostrerà la selezione di capolavori che fanno parte del patrimonio di Gianni Agnelli e che è finita al centro della disputa sull’eredità della figlia Margherita e dei nipoti John, Lapo e Ginevra Elkann. Inoltre, Report si interrogherà sul ruolo del ministro dei Beni culturali e su come sia possibile che alcune opere d’arte risultino essere sparite dalla collezione. Queste ultime potrebbero essere finite all’estero ma non ci sono certezze al riguardo tanto che la Procura di Milano indaga ancora oggi per scoprire la loro corretta posizione.

Report, le altre inchieste della puntata di stasera 15 ottobre 2023 su Rai 3

Nel corso della puntata ci sarà anche un’altra inchiesta chiamata La crosta e realizzata da Luca Bertazzoni con la collaborazione di Marzia Amico. Il sottosegretario alla Cultura Vittorio Sgarbi ha rivelato a Report che negli ultimi anni di vita Silvio Berlusconi avrebbe speso la somma di circa 20 milioni di euro per acquistare opere d’arte, spesso telefonando ai centralini dei canali di televendite per conquistare interi lotti. Inoltre, le telecamere della trasmissione sono entrate in uno show room di Arzano, vicino Napoli, dove l’ex Premier avrebbe acquistato uno spazio di circa 5mila metri quadri.

Oltre a ciò, la troupe è riuscita a scoprire che l’enorme collezione di opere d’arte di Berlusconi si trova custodita in un hangar nelle vicinanze di Villa San Martino, ad Arcore, e conterrebbe al suo interno circa 25mila opere d’arte. I membri di Report sono riusciti a entrare in quest’edificio e mostreranno immagini esclusive dell’enorme collezione che per tutto questo tempo è rimasta celata in questo luogo definito come «la quadreria del presidente».