Respirano i conti pubblici

Redazione
01/10/2010

Boccata d’ossigeno per i conti pubblici. Secondo i dati resi noti dal Tesoro, il fabbisogno del settore statale si è...

Respirano i conti pubblici

Boccata d’ossigeno per i conti pubblici. Secondo i dati resi noti dal Tesoro, il fabbisogno del settore statale si è attestato, nei primi 9 mesi, a 64,5 miliardi di euro, migliorando di circa 7,9 miliardi rispetto allo stesso periodo del  2009. Nel mese di settembre tuttavia il deficit è cresciuto, raggiungendo i 12,7 miliardi di euro, circa 1.1 miliardi in più rispetto al settembre del 2009. Un dato che il ministero dell’Economia spiega con il pagamento della quota di debito greco accollata all’Italia.
Proprio due giorni fa il Tesoro aveva aggiornato le proprie stime nella “Decisione di finanza pubblica” prevedendo che quest’anno il fabbisogno delle amministrazioni centrali raggiungerà un livello di 83,4 miliardi, pari al 5,4% del Prodotto interno lordo.