Resta in carcere Chafik El Ketani

Redazione
09/12/2010

Resta in carcere Chafik El Ketani, il cittadino marrocchino di 21 anni, che domenica 5 dicembre a Lamezia Terme ha...

Resta in carcere Chafik El Ketani

Resta in carcere Chafik El Ketani, il cittadino marrocchino di 21 anni, che domenica 5 dicembre a Lamezia Terme ha travolto e ucciso sette ciclisti.
Il gip del tribunale di Lamezia Terme Barbara Borelli ha convalidato l’arresto ed ha emesso l’ordinanza di custodia cautelare in carcere.
Il gip ha depositato la decisione in cancelleria dopo che in mattinata si era svolta l’udienza di convalida. Si è riservato di decidere il gip del Tribunale di Lamezia Terme, Barbara Borelli, al termine dell’udienza di convalida dell’arresto del marocchino Chafik El Ketani che si è svolta nella mattina del 9 dicembre 2010 nel carcere della città.
Il gip, nelle ore successive, valuterà sia la richiesta avanzata dal pm, Domenico Galletta, che ha chiesto per il ragazzo la custodia cautelare in carcere, sia quella del difensore di fiducia di El Ketani, Gregorio Ceravolo, del Foro di Palmi, che, invece, ha chiesto gli arresti domiciliari.
Dagli accertamenti è emerso che l’indirizzo di residenza di El Ketani, riportato sulla patente del ragazzo, è risultato non corrispondente a quello reale. Infatti, stamani, in Procura si é presentata un’agente di polizia, in servizio nel commissariato di Lamezia Terme che, per iscritto, ha comunicato al pm Galletta, che all’indirizzo riportato sul documento, in realtà vive, da sei anni, la stessa poliziotta e la sua famiglia.