Venezuela, revocata l'immunità a sette deputati dell'opposizione

Venezuela, revocata l’immunità a sette deputati dell’opposizione

L'Assemblea nazionale costituente ha approvato la disposizione dopo aver accusato i parlamentari di aver preso parte al fallito colpo di Stato il 30 aprile scorso.

08 Maggio 2019 04.43

Like me!

L'Assemblea nazionale costituente (Anc) il 7 maggio ha approvato la revoca dell'immunità di sette deputati dell'Assemblea nazionale (An, opposizione) con l'accusa di aver partecipato ad un fallito colpo di Stato il 30 aprile scorso. Lo riferisce l'agenzia di stampa statale Avn. Si tratta di Edgar Zambrano, Henry Ramos Allup, Luis Germán Florido, Marianela Magallanes López, José Simón Calzadilla Peraza, Amerigo De Grazia e Richard José Blanco Delgado.

La decisione è stata presa dopo che una richiesta in questo senso era stata trasmessa dal Tribunale supremo di giustizia (Tsj), che aveva contestato ai sette i reati di tradimento della patria, cospirazione, istigazione alla insurrezione, ribellione civile, associazione per delinquere, usurpazione di funzioni e istigazione pubblica alla disobbedienza alle leggi e all'odio.

IDENTIFICATI ANCHE ALTRI TRE DEPUTATI

Il presidente della Anc, Disdado Cabello, ha segnalato che sono stati identificati tre altri deputati che hanno partecipato nel «golpe fallito, promosso dal deputato in rotta con la giustizia Juan Guaidó e dal fuggiasco Leopoldo López, che ha avuto un bilancio di cinque morti e 233 persone arrestate». All'inizio di aprile la Anc aveva revocato anche l'immunità parlamentare di Guaidó, autoproclamatosi presidente ad interim il 23 gennaio, per aver realizzato viaggi all'estero violando le restrizioni impostegli dalla giustizia.

UNA DEPUTATA ACCOLTA DALL'AMBASCIATA ITALIANA

La Farnesina ha fatto sapere che la deputata venezuelana, Mariela Magallanes, coniugata con un cittadino italiano e con in corso il procedimento per il riconoscimento della cittadinanza italiana è stata accolta nella Residenza dell'Ambasciatore d'Italia a Caracas, e le sarà garantita ogni possibile tutela e ospitalità, in piena conformità alle convenzioni diplomatiche.

MOAVERO CONDANNA LA MOSSA DELLA COSTITUENTE

Il ministro degli Esteri, Enzo Moavero Milanesi ha espresso una «ferma condanna» per i provvedimenti emessi in Venezuela verso i membri dell'Assemblea Nazionale. Il ministro si è scagliato contro «tali decisioni che violano le basilari immunità parlamentari e i principi dello Stato di Diritto. Simili atti repressivi non aiutano affatto la ricerca di una soluzione democratica e pacifica della grave situazione venezuelana, a favore della quale il governo italiano lavora insieme all'Unione Europea, anche nel contesto dell'apposito Gruppo Internazionale di Contatto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *