Trovata morta la scienziata britannica scomparsa a Ikaria

Il corpo senza vita di Natalie Christopher è stato trovato non lontano dall'albergo in cui alloggiava con il fidanzato. Era scomparsa mentre faceva jogging il 5 agosto scorso.

07 Agosto 2019 17.10
Like me!

È stata trovata morta Natalie Christopher, l’astrofisica britannica di cui si erano perse le tracce da lunedì 5 agosto sull’isola greca di Ikaria. Lo riferisce la tv pubblica greca Ert. Il corpo della donna, che era scomparsa dopo essere andata a fare jogging, è stato trovato da un pompiere volontario ad un chilometro e mezzo dall’hotel dove alloggiava con il fidanzato. Non sono ancora chiare le cause della morte.

La 34enne scienziata britannica non aveva più dato sue notizie dal 5 agosto quando alle 8 era uscita per fare una corsa. Parallelamente al ritrovamento del corpo la polizia greca sta esaminando delle macchie di sangue trovate sul cuscino e le lenzuola del letto della donna, ha scritto il Sun, per il quale Natalie aveva litigato con il partner la sera prima della scomparsa. La coppia doveva andare a Cipro – dove i due hanno una casa e isola di cui è originario il fidanzato, lo stesso giorno. L’uomo ha affermato che le macchie sono state provocate da un’emorragia dal naso.

LA COPPIA VISTA LITIGARE IN HOTEL

Una donna di servizio dell’hotel dove alloggiavano ha detto di averli sentiti litigare e di aver trovato un lenzuolo sul divano, segno che i due avevano dormito separati. Tuttavia, l’uomo – 38 anni – ha avvertito la polizia quando non l’ha vista tornare dalla sua corsa. Agli agenti, che al momento non lo considerano un sospettato, ha detto di averla chiamata al cellulare quando si è svegliato e non l’ha trovata in camera. Natalie gli avrebbe risposto, dicendo che sarebbe rientrata in hotel di lì a poco. Il cellulare della donna sarebbe rimasto acceso fino alle 17 di lunedì, quando la compagni telefonica lo ha perso. Il mese scorso, Suzanne Eaton, biologa americana, è stata violentata ed uccisa a Creta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *