Russia, da sei giorni nessuna notizia di Navalny dopo un malore in cella

Redazione
11/12/2023

Crescono i timori per l’incolumità del dissidente condannato a 19 anni di carcere. L’8 dicembre sarebbe dovuto comparire in tribunale in videocollegamento, ma non l’ha fatto a causa di «problemi alla rete elettrica del penitenziario». Di recente aveva invitato i connazionali a non votare per Putin alle presidenziali del 2024. Sarebbe stato trasferito, ma non si sa dove.

Russia, da sei giorni nessuna notizia di Navalny dopo un malore in cella

Il dissidente russo Alexey Navalny non dà notizie di sé da sei giorni e le autorità non permettono ai suoi legali di visitarlo in carcere di massima sicurezza di Melechovo, a 230 chilometri da Mosca, dove è detenuto. Lo denuncia su X la portavoce Kira Yarmysh. «Abbiamo appreso che la settimana scorsa ha avuto un grave incidente di salute. La vita di Navalny è in grave pericolo. È in completo isolamento in questo momento», aveva dichiarato venerdì 8 dicembre Maria Pevchikh, sua collaboratrice e presidente della Fondazione Anti-corruzione. Successivamente la portavoce di Navalny ha dichiarato sui social media che i funzionari della colonia penale numero 6 di Melechovo hanno detto al suo avvocato che l’oppositore russo «non è più negli elenchi», rifiutandosi però di comunicare dove è stato trasferito.

Navalny non ha partecipato all’udienza in tribunale, ufficialmente per «problemi di elettricità»

«Gli avvocati sono rimasti tutto il giorno davanti all’IK-6, il suo attuale penitenziario, e all’IK-7, una colonia del regime speciale nella regione di Vladimir. Ovunque è stato detto loro di aspettare e alla fine è stato loro negato l’ingresso», aveva spiegato Pevchikh. L’8 dicembre Navalny avrebbe dovuto presenziare alle udienze previste in tribunale, a cui solitamente partecipa in videocollegamento, ma non lo ha fatto per «problemi di elettricità», come reso noto dai funzionari della prigione.

Russia, da sei giorni nessuna notizia di Navalny dopo un malore in cella. Aveva invitato a votare contro Putin alle elezioni del 2024.
Alexey Navalny durante un’udienza (Getty Images).

Come riferito dal suo staff, Navalny ha avuto un malessere in cella: «Forse svenuto per la fame»

C’è di più. Come ha spiegato Pevchikh, la settimana scorsa Navalny «si è sentito male in cella, ha avuto le vertigini» e «il personale è intervenuto facendogli una flebo». Secondo lo staff di Navalny l’oppositore di Vladimir Putin, «tenuto in una cella di isolamento senza ventilazione», potrebbe essere «svenuto per la fame». Navalny, 47 anni, è stato incarcerato nel 2021 dopo essere tornato a Mosca dalla Germania, dove era stato ricoverato a causa di avvelenamento quasi fatale da Novichok, un agente nervino di progettazione sovietica. Ad agosto del 2023 è stato condannato a 19 anni di carcere, in quanto ritenuto responsabile di aver creato un’organizzazione che minava la sicurezza pubblica svolgendo «attività estremiste». Da allora la sua salute è notevolmente peggiorata, ha fatto sapere a più riprese il suo team.

Russia, da sei giorni nessuna notizia di Navalny dopo un malore in cella. Aveva invitato a votare contro Putin alle elezioni del 2024.
Vladimir Putin (Getty Images).

Tramite il suo sito web, Navalny aveva esortato i connazionali a votare contro Putin

Tramite il sito web neputin.org, che fa capo alla sua organizzazione, Navalny aveva invitato i connazionali a votare contro Putin alle elezioni presidenziali di marzo 2024. Il sito è stato rapidamente bloccato da Roskomnadzor, ovvero l’ente regolatore russo delle comunicazioni.