La Russia cerca donne da reclutare per combattere in Ucraina

Redazione
24/10/2023

«Voglio dimostrare» ha riferito un comandante di unità «che non sono fatte solo per le zuppe e i bambini». Il salario mensile è di 2.300 dollari e i ruoli ricercati sono quelli di cecchino e di operatori di droni.

La Russia cerca donne da reclutare per combattere in Ucraina

Redut, la compania mercenaria simile alla Wagner, che opera sotto il controllo del Ministero della Difesa ha cominciato a reclutare donne soldato per ruoli di combattimento nel Borz, il battaglione di volontari destinato alla guerra in Ucraina. La notizia è stata diffusa dal sito investigativo indipendente russo iStories, ripreso da Meduza.

Il post su social

La compagnia, associata all’oligarca Gennadij Timchenko e a Gazprom, ha postato l’annuncio sul social network Vkontakte, specificando che il salario mensile sarà di ben 2.300 dollari. A chi verrà ferito, sarà destinata una compensazione che arriva anche a 21 mila dollari, mentre le famiglie delle soldatesse uccise riceveranno fino a 53 mila dollari. Per coloro che sono alla prima esperienza con l’uso delle armi, ci sarà la possibilità di fare pratica in un campo di addestramento per un mese nel Donetsk.

 I ruoli ricercati

Dopo essersi finti interessati, i giornalisti di iStories hanno contattato un reclutatore di Redut scoprendo i ruoli ricercati, che corrispondono a quello di cecchino e di operatori di droni. «Voglio dimostrare» ha riferito loro un comandante di unità «che le donne non sono fatte solo per le zuppe e i bambini».