In Sace Siracusano o Peluso per il dopo Decio

Il 30 luglio ultimo tentativo per trovare un accordo tra Cdp e Tesoro sul nome del nuovo amministratore delegato. Ma i veti incrociati rischiano di bruciare sia il dirigente delle Poste sia il figlio dell'ex ministro Cancellieri.

29 Luglio 2019 10.23
Like me!

Martedì 30 luglio 2019, prima della pausa estiva, è in programma l’ultimo tentativo di dare un nuovo assetto di vertice alla Sace, che attende da mesi che Cassa depositi e prestiti (Cdp) e Tesoro trovino un accordo. Fin qui l’hanno trovato solo sulla presidenza, per il rinnovo del mandato dell’uscente Beniamino Quintieri, apertamente sponsorizzato dal ministro Giovanni Tria. Ma è sul nome dell’amministratore delegato per il post Alessandro Decio, scelta che spetta alla Cdp quantomeno in termini di proposta, che ci si è arenati finora.

DIVISIONI TRA PRESIDENTE E AD DELLA CASSA

Presidente e ad della Cassa, divisi un po’ su tutto, si stanno confrontando su due diverse proposte: Fabrizio Palermo, l’ad, propone il dirigente delle Poste, Marco Siracusano (che fa parte di una short list scelta da Egon Zehnder di cui il Mef è al corrente), mentre Massimo Tononi spinge per Piergiorgio Peluso, ex cfo di Telecom da un paio di mesi incaricato da Luigi Gubitosi di seguire la partita della rete in fibra con Open Fiber.

SIRACUSANO: OTTIMO CV, MA MOLTO RETAIL

Siracusano, 57 anni, napoletano, è in Poste italiane dal 1999 – salvo una parentesi di un paio d’anni in Unicredit Group e di 6 anni in Intesa SanPaolo con l’incarico di direttore marketing della Banca dei Territori – e prima è sempre stato in BancoPosta, come responsabile marketing e poi come numero uno. A partire dalla metà dell’ottobre 2017 ha poi assunto la responsabilità della nuova funzione Pmd (Pagamenti, Mobile, Digital) e da ottobre 2018 è amministratore delegato di PostePay. Un ottimo curriculum, anche se molto retail, come ha fatto notare Tononi a Palermo.

sace nuovo amministratore siracusano
Marco Siracusano. (Ansa)

PELUSO: ESPERIENZA PIÙ CORPORATE

Viceversa, è molto più corporate l’esperienza di Peluso, un passato in Mediobanca e Unicredit ma noto soprattutto per essere il figlio dell’ex ministro Annamaria Cancellieri. Risultato: dopo che sono già caduti i nomi di Luca Manzoni di Bpm e di Rodolfo Errore, già nel cda della stessa Sace, ora i veti incrociati rischiano di bruciare sia Siracusano sia Peluso. Uscirà un coniglio dal cilindro o tutto sarà rimandato a settembre? 1-X-2.

sace nuovo amministratore peluso
Piergiorgio Peluso. (Ansa)

Quello di cui si occupa la rubrica Corridoi lo dice il nome. Una pillola al giorno: notizie, rumors, indiscrezioni, scontri, retroscena su fatti e personaggi del potere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *