Almeno la metà delle macchie della Sindone è falsa

16 Luglio 2018 12.42
Like me!

Secondo una nuova ricerca scientifica almeno la metà delle macchie di sangue della Sacra Sindone conservata a Torino è falsa. Solo alcune macchie, infatti, sarebbero compatibili con la posizione di un uomo crocifisso, mentre altre non trovano giustificazione in nessuna posizione del corpo, né sulla croce, né nel sepolcro. I risultati della ricerca sono stati pubblicati sul Journal of Forensic Sciences e si basano su un esperimento che, con le tecniche della medicina forense, ha ricostruito la formazione delle macchie. Lo studio è stato condotto da Matteo Borrini, dell'Università di Liverpool, e da Luigi Garlaschelli del Comitato italiano per il controllo delle affermazioni sul paranormale (Cicap).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *