Sala ha detto che la Scala restituisce i soldi ai sauditi

Sala ha detto che la Scala restituisce i soldi ai sauditi

18 Marzo 2019 13.00
Like me!

L'Arabia fuori dalla Scala. Lo ha annunciato il sindaco di Milano Giuseppe Sala: «A oggi si ritorna al punto zero. Restituiamo i soldi ai sauditi. Vedremo se ci saranno altre possibilità di collaborazione». Le dichiarazioni di Sala, che è presidente del teatro, sono arrivate al termine della riunione del consiglio di amministrazione che doveva esprimersi sui dei due bonifici da 3 milioni e da 100 mila euro fatti dal ministro della Cultura Badr bin Abdullah bin Mohammed Al Farhan. Una resa dei conti molto attesa. È tramontata così prima di nascere l'ipotesi di un suo ingresso nel cda. La decisione di restituire il denaro è stata presa, ha detto Sala, «all'unanimità».

LEGGI ANCHE: La Scala e i soldi dell'Arabia saudita che puzzano

IL SOVRINTENDENTE PEREIRA RESTA AL SUO POSTO FINO AL 2020

Per ciò che riguarda il sovrintendente Alexander Pereira, il sindaco ha assicurato che «certamente rimane al suo posto. Non è in discussione». La fine del suo mandato è prevista per il 2020. Pereira avrebbe messo i consiglieri di fronte al fatto compiuto nella trattativa con Riad. Suscitando l'irritazione del cda. Il presidente della Lombardia Attilio Fontana il 17 marzo 2019 aveva definito da licenziamento il comportamento di Pereira. «Se Fontana intende portare avanti questa idea deve dire al suo rappresentante in cda, Philippe Daverio, di proporlo, ma non è stato questo il caso», gli ha risposto Sala, che aveva già attaccato il governatore dicendo: «Partecipa al gioco "io non c'ero e se c'ero dormivo"».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *