Salerno, bimbo di tre mesi positivo alla cocaina: è ricoverato in gravi condizioni

Redazione
11/01/2024

Il neonato è stato salvato e trasferito all'ospedale Santobono di Napoli. La Polizia indaga sulla madre, forse assuntrice della sostanza. Possibile la trasmissione tramite l'allattamento.

Salerno, bimbo di tre mesi positivo alla cocaina: è ricoverato in gravi condizioni

Un bambino di appena tre mesi è stato ricoverato in gravi condizioni dopo essere stato trovato positivo alla cocaina. Il piccolo è arrivato nella giornata del 10 gennaio all’ospedale Ruggi di Salerno. Lì la scoperta fatta dai medici di pediatria, che sono riusciti a salvarlo e a stabilizzarlo. Le sue condizioni restano difficile ed è stato trasferito all’ospedale Santobono di Napoli, dov’è tutt’ora ricoverato. Il piccolo è nato tre mesi fa sempre al Ruggi: la positività è emersa dalle analisi delle urine.

La trasmissione forse attraverso l’allattamento

Il caso è stato prontamente segnalato agli agenti della Polizia di Stato che ora stanno indagando per stabilire come sia stato possibile. Una prima ricostruzione possibile riguarda la madre, che sarebbe un’assuntrice della sostanza stupefacente. Se venisse confermato, l’ipotesi più probabile sarebbe quella di una trasmissione avvenuta attraverso l’allattamento.