Salma di Mike, «indagini lunghe e complesse»

Redazione
28/01/2011

«Saranno indagini lunghe e complesse», perché, a differenza di quanto accadde con  la salma di Enrico Cuccia, trafugata 10 anni...

Salma di Mike, «indagini lunghe e complesse»

«Saranno indagini lunghe e complesse», perché, a differenza di quanto accadde con  la salma di Enrico Cuccia, trafugata 10 anni fa dal vicino cimitero di Meine, stavolta i ladri sono molto più esperti e «hanno fatto un lavoro pulito».
Lo ha dichiarato il procuratore capo di Verbania, Giulia Perrotti, al lavoro con gli investigatori per risolvere il rebus sul furto della bara di Mike Bongiorno dal cimitero di Arona, commesso nella notte tra il 24 e il 25 gennaio scorso.
La sera del 27 gennaio la polizia scientifica, al lavoro insieme ai carabinieri del Ris di Parma, ha fatto un nuovo sopralluogo nella località sul lago di Maggiore, scena del reato.
RICERCHE SUI VIDEO DELLA ZONA. I tecnici hanno cercato di ricostruito il tragitto percorso dai ladri e prelevato alcuni campioni nella zona. Le ricerche degli inquirenti si stanno concentrando sia su intercettazioni e controlli alla rete telefonica, nel tentativo di rintracciare un cellulare anche spento nelle tasche dei malavitosi, sia sull’esame dei filmati di telecamere pubbliche lungo le vie di fuga da Dagnente e le vicine autostrade. Quelle del cimitero, hanno ammesso gli investigatori, non erano in funzione. Tra le indiscrezioni circolate, la voce di un’auto bianca implicata nella vicenda e la notizia (poi smentita) che fosse stato identificato il furgone impiegato per la fuga, ripreso sull’autostrada verso Milano.