Salvini: «Non mi candido alle elezioni europee, mi piacerebbe candidare Vannacci»

Redazione
09/01/2024

Il segretario della Lega si tira fuori dalla corsa per Bruxelles e fa il nome del generale, che risponde: «A mente fredda valuterò».

Salvini: «Non mi candido alle elezioni europee, mi piacerebbe candidare Vannacci»

Matteo Salvini non si candiderà alle elezioni europee in programma per giugno 2024. Lo ha dichiarato lui stesso nel corso di un’intervista a Quarta Repubblica su Rete 4, affermando che «non so cosa faranno gli altri leader ma io resto a fare il ministro delle Infrastrutture». Poi ha aggiunto: «Mi piacerebbe candidare Roberto Vannacci». Il generale dell’esercito e autore del volume Il mondo al contrario di cui tanto si è discusso nel corso dell’estate 2023.

«Meloni e Tajani faranno le loro scelte»

Il leader del Carroccio ha ribadito la volontà di non candidarsi anche a Non stop news su Rtl 102.5: «In qualità di ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, che comprendono tre ministeri in uno, e segretario della Lega, ritengo sufficiente ciò che sto facendo. Poi è chiaro che Giorgia Meloni e Antonio Tajani faranno le loro scelte. Fortunatamente, come Lega, abbiamo un’abbondanza di donne e uomini fra sindaci, parlamentari, governatori e imprenditori da candidare». Solo pochi giorni prima, durante la conferenza stampa del 4 gennaio, la premier aveva dichiarato che la decisione di candidare o meno i leader di partito sarebbe stata presa tutti insieme. Quanto a Vannacci ha così approfondito: «È un generale ai massimi livelli e, se fosse interessato, siccome nelle liste della Lega ospiteremo anche candidati senza tessera di partito ma con una chiara visione dell’Europa, sarebbe un fatto positivo se accettasse».

La risposta di Vannacci: «Valuterò a mente fredda»

Raggiunto dall’Ansa, il diretto interessato ha così risposto: «Ringrazio per il pensiero e per la fiducia. A mente fredda valuterò, fermo restando che per il momento faccio il soldato».