Cosa ha detto Salvini ospite di Otto e mezzo

Cosa ha detto Salvini ospite di Otto e mezzo

Gruber: «Mi aspettavo un mazzo di fiori e delle scuse». Il leader della Lega dopo la "lite" a distanza con la conduttrice: «Mi pagano per fare il ministro, non per essere simpatico».

08 Maggio 2019 19.56

Like me!

Dopo le frecciate a distanza, a Otto e mezzo è andato in scena lo scontro fra il leader della Lega Matteo Salvini e la conduttrice Lilli Gruber. «Mi aspettavo un mazzo di fiori e delle scuse da lei», ha esordito la giornalista di La7. Il titolare del Viminale ha replicato ironico: «Le voglio un sacco di bene». Ma poi ha aggiunto: «Mi pagano per fare il ministro dell'Interno, non per essere simpatico». La "lite" tra i due era iniziata quando Salvini, nel corso di un comizio, aveva detto di non aver voglia di andare in trasmissione: «Domani devo andare dalla Gruber, simpatia portami via». La risposta non si era fatta attendere: «Visto che si è proposto lui e visto che chi viene da noi lo fa volentieri, se ha un problema può restare a casa o preferibilmente al ministero».

LEGGI ANCHE: Salvini vuole chiudere i negozi di cannabis legale

LA PROMESSA DI MANDARE «ROSE E MARGHERITE»

Il vicepremier, però, non è rimasto a casa e si è presentato negli studi di via Novaro. La prima domanda di Gruber ha preso di petto la questione: «Ha detto che le toccava venire qui e non ne aveva voglia e ne ha fatto una questione di simpatia. Mi aspettavo un mazzo di fiori e delle scuse». Salvini le ha sorriso: «Le voglio un sacco di bene e, anche se non ho moltissimo tempo per guardarla da casa, ritengo che questa trasmissione sia assolutamente equilibrata». «Eppure nel comizio lei non è stato educato», ha ribattuto la conduttrice. E il leader della Lega di rimando: «Mi pagano per fare il ministro dell'Interno, non per essere simpatico. Passo la giornata a occuparmi di droga, mafia, immigrazione clandestina. Le manderò comunque rose e margherite». Gruber non ha minimamente mollato il colpo e ha incalzato il ministro: «La pagano anche per essere educato». Tutta l'intervista è proseguita su toni abbastanza accesi anche con l'altro ospite, il vicedirettore dell'Huffington Post Alessandro De Angelis, sui temi del fascismo e delle critiche del ministro al conduttore della Rai Fabio Fazio. In conclusione Gruber è tornata alla carica. «Allora me lo manda quel mazzo di fiori?». «Gliene mando due», ha promesso Salvini.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *