Salvini pronto a precettare per lo sciopero dei trasporti del 17 novembre

Redazione
10/11/2023

Il ministro all'assemblea della Cna: «Scioperare per quattro ore è legittimo, per 24 no. Se i sindacati contingenteranno la mobilitazione bene, se no, come ho già fatto, interverrò».

Salvini pronto a precettare per lo sciopero dei trasporti del 17 novembre

«Non possono esserci scioperi di 24 ore». Lo ha affermato il vicepremier e ministro Matteo Salvini all’assemblea della Cna, dicendosi pronto a precettare i lavoratori dei trasporti, per lo sciopero proclamato per il 17 novembre, se i sindacati non aderiranno alla richiesta della commissione di garanzia per chiedere un contingentamento della mobilitazione. «Scioperare per quattro ore è assolutamente legittimo, per 24 no», ha detto il ministro. «Se i sindacati aderiranno alla richiesta bene, se no, come ho già fatto, interverrò» e c’è «lo strumento della precettazione».

Salari, assunzioni e stabilizzazione dei precari al centro dello sciopero

Ad annunciare lo sciopero l’Unione Sindacale di Base, che si prepara a scendere nuovamente in piazza per chiedere un aumento di 300 euro netti mensili in busta paga, oltre alla stabilizzazione dei lavoratori precari e l’assunzione di un milione di lavoratori a tempo indeterminato. In una nota, il sindacato ha precisato che i dipendenti pubblici italiani hanno «salari che sono significativamente inferiori rispetto ad altri Paesi europei».