Salvini: «Le presidenze delle due Camere spettano ai vincitori»

Redazione
11/03/2018

«Farò tutto quello che è umanamente possibile per rispettare il mandato che gli italiani ci hanno dato, ovvero di andare...

Salvini: «Le presidenze delle due Camere spettano ai vincitori»

«Farò tutto quello che è umanamente possibile per rispettare il mandato che gli italiani ci hanno dato, ovvero di andare a fare il presidente del Consiglio, ma senza scendere a patti e rinnegare la nostra Bibbia che è il programma». Lo ha detto Matteo Salvini alla scuola politica della Lega. «Ho letto ipotesi astruse di governissimi, di governini, di passi di lato», ha aggiunto, «Ma c'è un programma scelto dagli italiani». Per le presidenze delle Camere, ha aggiunto Salvini, «penso che fare il contrario di quello che gli italiani hanno scelto la settimana scorsa sarebbe una follia, e ci sono due forze politiche che hanno vinto le elezioni, non è difficile capire con chi si ragionerà».

SEI NOMI PER PALAZZO MADAMA E MONTECITORIO. Le diplomazie hanno iniziato il lavoro anche se trovare un accordo che accontenti tutti appare difficile. La rosa dei nomi presi in considerazione vede Roberto Calderoli (della Lega) Paolo Romani (di Fi) e Danilo Toninelli (del M5s) per il Senato. Mentre alla Camera ci sono i nomi di Giancarlo Giorgetti (Lega) e quelli per ora ex aequo di Roberto Fico ed Emilio Carelli (M5s). Meno quotata invece l'ipotesi che sullo scranno più alto di Montecitorio possa andare un esponente di Forza Italia così come quella che vedrebbe i due leader, Salvini e Di Maio, eletti presidenti dei due rami del Parlamento.

ALTOLA' DI FI SULLE CONVERGENZE CON IL M5S. I "giochi" per la scelta dei presidenti dei due rami del parlamento hanno come effetto quello di far salire la tensione nel centrodestra. Ad agitarsi in particolare è Forza Italia che reclamerebbe uno dei due scranni di fronte al fatto che la Lega con Salvini punta già alla presidenza del Consiglio. Nella serata dell'11 è arrivata una nota ufficiale di Forza Italia sulla scelta dei presidenti delle Camere chiaramente rivolta alla Lega: un chiaro no alla «logica dei numeri» auspicando che «tutto il centro-destra faccia una riflessione comune per giungere ad una proposta unitaria sulla quale cercare una sintesi con le altre forza politiche».

SALVINI: «GOVERNO PARTE DA PROGRAMMA». Nel suo incontro con i giovani della scuola politica il leader del Carroccio ha però parlato anche del prossimo governo, «si parte dalla coalizione di centrodestra, che è quella che ha preso più voti e da un programma che si può ampliare». «Mi interessa trovare una maggioranza di governo che mi aiuti a cancellare la legge Fornero, a diminuire le tasse e ad arginare una immigrazione senza controllo», ha aggiunto. «Stiamo approntando un programma da offrire a tutti i parlamentari su questi punti».

«PRESTO FAREMO IL CONGRESSO». «Il percorso della Lega mi sembra chiaro e se ne sono accorti tutti sia dentro sia fuori ed è stato accettato con entusiasmo sia dentro sia fuori. Quindi, prima viene la possibilità di andare al governo per passare dalle parole ai fatti e poi la Lega farà i suoi e passaggi che deve fare: sì, ci sarà un congresso». Così invece Matteo Salvini ha risposto a chi gli chiedeva se dopo il successo elettorale la Lega andrà a congresso sulla 'nuova' linea, come sta facendo Marine Le Pen in Francia.

UN CONGRESSO PER UNIRE IL PARTITO. Il congresso servirà, entro l'anno, a omogeneizzare una organizzazione oggi divisa in tre: la Lega al Nord e al Centro, Noi con Salvini al Sud, e sulla carta lo statuto di un partito 'Lega per Salvini premier' (in Gazzetta Ufficiale già a dicembre), al cui primo articolo non compare l'obiettivo dell'indipendenza della 'Padania' ma l'interesse di un'Italia federale.

«HO MANDATO GLI AUGURI ALLA LE PEN». «Sono contento che siano stati smentiti quei gufi da salotto che dicevano che la scelta nazionale della Lega ci avrebbe penalizzato al Nord», ha concluso Salvini, non abbiamo mai preso così tanta fiducia e consenso». Quanto alla leader del Front National, «le ho mandato il mio augurio», ha risposto.

[mupvideo idp=”5748326841001″ vid=””]