Redazione

Salvini attacca l'Olanda sul caso Sea Watch

Salvini attacca l’Olanda sul caso Sea Watch

Il ministro dell’Interno: «Una loro nave gestita da una ong tedesca è in mare da 11 giorni. Riterremo loro e l’Ue responsabili».

23 Giugno 2019 14.55

Like me!

La Sea Watch resta ancora al largo e non trova un porto che la voglia accogliere. E il ministro degli Interni italiano Matteo Salvini attacca l’Olanda: «Ho scritto personalmente al mio collega ministro olandese», ha detto Salvini, «sono incredulo perché si stanno disinteressando di una nave con la loro bandiera, peraltro usata da una Ong tedesca, che da ormai 11 giorni galleggia in mezzo al mare. Riterremo il governo olandese, e l’Unione europea assente e lontana come sempre, responsabili di qualunque cosa accadrà alle donne e agli uomini a bordo della SeaWatch».

APPRODATI A MALTA 37 MIGRANTI

Intanto nella mattinata del 23 giugno un’altra emergenza migranti è stata risolta. Una piccola imbarcazione con a bordo 37 migranti è stata soccorsa a seguito dei numerosi allarmi lanciati da Alarm Phone: «Alle 8.33 le autorità maltesi ci hanno confermato il salvataggio della barca con 37 persone a bordo», ha twittato l’organizzazione dopo una notte di comunicazioni serrate e richieste cadute nel vuoto, «tutte sono state salvate e saranno portate a Malta. Speriamo che non ci siano stati incidenti mortali. Dopo aver parlato con loro per tutta la notte, siamo sollevati dal fatto che siano stati finalmente trovati. Benvenuti in Europa!».

RITARDO NEI SOCCORSI

La richiesta di soccorso del gommone era arrivata poco prima delle 23. «L’imbarcazione ha lasciato la Libia oltre 23 ore fa, abbiamo allertato le autorità maltesi alle 22.33 e rimaniamo in diretto contatto con le persone a bordo», aveva twittato Alarm Phone a ridosso della mezzanotte. Poco dopo l’organizzazione aveva annunciato che «all’1.07 Malta ha inviato una email di conferma che manderà i soccorsi per le persone in difficoltà», ma alle 6 del mattino, cinque ore più tardi, la situazione non si era ancora risolta: «L’imbarcazione è in difficoltà e le persone a bordo sono nel panico», aveva denunciato Alarm Phone, «dicono che alcuni sono vicini alla morte, hanno bisogno immediato di assistenza medica. La situazione è urgente ma Malta non ci informa sulle procedura di ricerca e soccorso. Sono stati avvisati dall’emergenza oltre 6 ore fa». Ma dopo una lunga attesa i soccorsi sono arrivati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *