Saman Abbas, chiusa l’istruttoria: venerdì 17 novembre parla il padre Shabbar

Redazione
14/11/2023

Oltre al genitore sono imputati anche lo zio Danish Hasnain, i cugini Ikram Ijaz e Nomanhulaq Nomanhulaq e la madre Nazia Shaheen, ancora latitante.

Saman Abbas, chiusa l’istruttoria: venerdì 17 novembre parla il padre Shabbar

Nell’udienza di venerdì 17 novembre 2023 Shabbar, padre di Saman Abbas, «vuole rendere dichiarazioni». Lo hanno anticipato i suoi difensori, gli avvocati Simone Servillo e Enrico Della Capanna, alla Corte di assise di Reggio Emilia. «Oggi non è pronto», hanno specificato i legali.

Conclusa l’istruttoria dibattimentale

La presidente della Corte, Cristina Beretti, ha dunque dichiarato conclusa l’istruttoria dibattimentale e venerdì, oltre alle parole dell’imputato, è prevista la requisitoria dell’accusa. Nel processo, oltre a Shabbar, sono imputati anche lo zio di Saman, Danish Hasnain, i cugini Ikram Ijaz e Nomanhulaq Nomanhulaq e la madre Nazia Shaheen, latitante. La Corte di assise di Reggio Emilia ha anche comunicato che non accoglierà la produzione dell’audio registrato dall’agente della polizia penitenziaria del 25 ottobre 2022 dove si sentono parlare lo stesso poliziotto, Danish Hasnain, e un altro detenuto. La procura aveva spiegato che si trattava di un elemento utile a valutare la volontà dell’imputato di «fornire un apporto collaborativo», già «in tempo risalente».