Eto’o denunciato dalla figlia: «Non paga il mantenimento di 10 mila euro al mese»

Redazione
19/12/2023

La ragazza, oggi 21enne, è nata da una breve relazione tra l’ex calciatore e una donna sarda, che all’inizio degli Anni Duemila quando lui giocava in Spagna faceva la pr a Palma di Maiorca.

Eto’o denunciato dalla figlia: «Non paga il mantenimento di 10 mila euro al mese»

Samuel Eto’o, ex centravanti di Barcellona e Inter, è stato denunciato dalla sua primogenita, nata nel 2002, che ha deciso di rivolgersi alla procura accusandolo di violazione degli obblighi di assistenza. La ragazza, che studia all’università, ha fatto presente di non essere autonoma economicamente e che tutti i costi del suo mantenimento gravano sulla madre, in quanto Eto’o «si rende a tutt’oggi irreperibile al fine di non dar corso ai propri obblighi morali, prima ancora che giuridici». L’ex calciatore dovrebbe invece versare ogni mese 10 mila euro di mantenimento.

La breve relazione ai tempi della militanza nel Mallorca

L’ex calciatore del Camerun è sposato dal 2007 con l’ivoriana Georgette e dalla loro unione sono nati quattro figli: Maelle, Etienne, Sienna e Lynn. Nel 2002, quando aveva solo 21 anni e giocava nel Real Club Deportivo Mallorca, il calciatore aveva avuto una figlia, quella che oggi l’ha denunciato: Annie, avuta da una donna sarda di Iglesias, Anna Barranca, che all’epoca faceva la pr in una discoteca appunto di Palma di Maiorca.

Samuel Eto'o denunciato dalla figlia avuta nel 2002 da una donna sarda: «Non paga il mantenimento di 10 mila euro al mese».
Samuel Eto’o in azione con la maglia dell’Inter (Getty Images).

Eto’o ha riconosciuto la figlia solo dopo la prova del dna

Dopo il periodo della breve relazione con Barranca, Eto’o ha preso le distanze da lei e dalla figlia, riconosciuta solo dopo essersi sottoposto alla prova del dna. Già nel 2004 un tribunale spagnolo, accertata la paternità del calciatore, lo aveva obbligato a versare una somma mensile di 3 mila euro per gli alimenti. Ma in tal senso ci sono sempre stati problemi. Nel 2015 il Tribunale di Cagliari aveva fissato l’assegno di mantenimento da parte di Eto’o a 10 mila euro, condannando il calciatore anche a pagare anche gli arretrati per una cifra attorno ai 450 mila euro. Cifra che nel frattempo è aumentata, perché l’ex giocatore – adesso a processo a Cagliari – non ha mai pagato.