San Siro, Barbara Berlusconi parla di riqualificazione «inverosimile» e Sala la attacca: «Ma che ne sa?»

Giuseppe Fontana
06/02/2024

L'ex ad del Milan ha definito il progetto «generico», parlando anche della cifra prevista «troppo bassa e non credibile». Il sindaco di Milano ha ribattuto stizzito: «Tutti possono dire la loro, ma lasciamo lavorare chi sa lavorare».

San Siro, Barbara Berlusconi parla di riqualificazione «inverosimile» e Sala la attacca: «Ma che ne sa?»

Barbara Berlusconi, che dieci anni fa è stata ad del Milan, ha parlato della proposta di riqualificare San Siro, presentata a fine gennaio dalla Giunta guidata da Beppe Sala. La figlia del Cavaliere non ha riservato complimenti al progetto, anzi lo ha definito «un ulteriore modo per non fare nulla», «generico e inverosimile». Parole che non sono affatto piaciute al sindaco di Milano, che intercettato dai giornalisti ha attaccato: «Ma che ne sa Barbara Berlusconi. Tutti possono dire la loro, ma lasciamo lavorare chi sa lavorare, che non è detto sia io». Il primo cittadino incontrerà Milan e Inter a metà febbraio per capire se ci sia, da parte dei club, un reale interesse verso la ristrutturazione dello storico stadio.

San Siro, Barbara Berlusconi parla di riqualificazione «inverosimile» e Sala la attacca «Ma che ne sa»
Il sindaco di Milano Beppe Sala (Imagoeconomica).

Berlusconi: «Cifra troppo bassa e non credibile»

Barbara Berlusconi in un’intervista all’Ansa ha sollevato dubbi sulla reale fattibilità della riqualificazione. Ha spiegato: «Il progetto mi pare generico e inverosimile. Dagli studi approfonditi che avevamo fatto, costa meno farne uno nuovo». Il budget si aggirerebbe intorno ai 300 milioni di euro, cifra considerata «troppo bassa e non credibile. Il Real Madrid spenderà molto più di un miliardo per ristrutturare il Bernabeu, con costi quasi raddoppiati rispetto alle previsioni». Poi, ripensando a quando, nella stagione 2014-2015, aveva ipotizzato di creare un nuovo stadio in città, Barbara Berlusconi ha dichiarato: «Sono felice di aver aperto il dibattito. Questi anni infatti non sono passati del tutto invano. Sempre più persone hanno preso consapevolezza della assoluta necessità di costruire una nuova struttura e migliorare la qualità del prodotto calcio».

San Siro, Barbara Berlusconi parla di riqualificazione «inverosimile» e Sala la attacca «Ma che ne sa»
Silvio e Barbara Berlusconi nel 2016 a San Siro per una partita del Milan (Getty Images).

Berlusconi su Sala: «Spiace per la sua reazione»

Tornando a San Siro, Barbara Berlusconi ha spiegato il proprio punto di vista: «San Siro non è funzionale: è decadente, disagevole e privo di servizi. Chi frequenta il secondo e terzo anello lo sa bene. Seggiolini stretti, scomodi, rampe interminabili. Mancano servizi adeguati, bar e servizi igienici all’altezza. Addirittura alcuni settori del terzo anello non sono agibili». Dopo la risposta di Sala, ha poi aggiunto: «Spiace che il sindaco Sala reagisca a quello che in realtà non io, ma quasi tutti gli addetti ai lavori pensano. Sulla mia competenza segnalo che per 3 anni ho lavorato sul tema stadio con le più grandi società mondiali di progettazione, costruzione e ristrutturazione dei più importanti stadi al mondo. Stimo il sindaco per le molte cose in cui si impegna quotidianamente ma mi permetto di dire che sulla vicenda stadio si è perso troppo tempo, visto che è dal 2019 che i club hanno manifestato le loro volontà. Ho letto il progetto di ristrutturazione e confermo che lo ritengo non realizzabile».