Sana Cheema uccisa in Pakistan: in aula la video confessione del fratello

Redazione
10/10/2023

Nelle immagini si vede l'uomo, che in Pakistan è stato assolto insieme al padre per insufficienza di prove, ammettere di aver strangolato la sorella dopo un litigio.

Sana Cheema uccisa in Pakistan: in aula la video confessione del fratello

Un video con la confessione del fratello di Sana Cheema girato nei giorni di aprile del 2018 è stato mostrato in aula davanti alla Corte d’assise di Brescia. «Abbiamo avuto un litigio. Abbiamo litigato, lei ha iniziato ad insultarmi con parolacce e io l’ho uccisa. L’ho strangolata con un panno», ha dichiarato l’uomo davanti alle telecamere di un canale tv del Pakistan. La testimonianza è stata portata in aula durante il processo per la morte di Sana Cheema, la 24enne cittadina italiana uccisa, secondo le autorità italiane in Pakistan, nell’aprile del 2018 dal padre e dal fratello per aver detto no al matrimonio combinato. In Pakistan i due uomini sono stati assolti per insufficienza di prove mentre in Italia non si sono mai presentati. La confessione tv è stata poi ritrattata dal fratello di Sana Cheema.