Sanremo 2015: bello, bullo e …fatto bene !

Redazione
15/02/2015

Il Festival di Sanremo 2015 è stato “ bello, bullo  e…fatto bene “. Punto e basta, visto che tutti i...

Sanremo 2015: bello, bullo e …fatto bene !

Il Festival di Sanremo 2015 è stato “ bello, bullo  e…fatto bene “. Punto e basta, visto che tutti i commentatori  stanno esprimendo “ gragnole “ di giudizi superlativi. Ovvio quindi che nasca la voglia di andare a cercare “ il pelo dell’uovo “, non certo per fare il guastafeste ma solo per onore della verità.  Quasi tutte le serate del festival hanno mantenuto un “ bon ton “ accettabile sotto l’attenta guida e regia “ dell’amicone di tutti  “ Carlo Conti .

Due soli scivoloni : alla prima serata durante l’intervento del comico Alessandro  Siani e nell’ultima  durante l’esibizione  del super ospite Giorgio Panariello.Nel corso della propria performance il comico napoletano, si è rivolto ad un bambino in sovrappeso seduto in platea, affermando: ‘Ma c’entri nella poltrona? Da lontano mi sembravi una comitiva” ed il sabato sera  il super Panariello ha fatto i paragoni,  con tanto di “ mega fotografie “ sparate dal  palco dell’Ariston, tra alcune avvenenti  rappresentanti  politiche del Pd  e l’ex ministro dell’Interno del governo Monti  Annamaria Cancellieri.

Sempre lo stesso tipo di scivolone : la voglia di ridicolizzare  l’aspetto fisico di qualcuno  pensando di “ fare ridere “. Un analogo meccanismo talvolta diffuso  in alcune scolaresche “ del Bel Paese “ che può alimentare il “ bullismo “ mentre le autorità competenti sono impegnate  a rimuoverlo .   Si poteva evitare, rinunciando magari a qualche punto di share ?