Sanremo 2024, guida alla prima serata del festival: occhio ai look e alle coreo

Valeria Genesio
06/02/2024

Quest'anno a farla da padrone saranno il pelo (sintetico) e l'oversize. Tra i più glamour Mahmood e Ghali. Quest'ultimo potrebbe regalarci pure qualche mossa alla Michael Jackson. Attesa anche per un D'Argen D'Amico itinerante e per la regina Loredana Bertè. Oltre alle tre A: Annalisa, Angelina e Alessandra. Non sottovalutare Irama...Le indiscrezioni degli Aristongatti.

Sanremo 2024, guida alla prima serata del festival: occhio ai look e alle coreo

da Sanremo

Fuori e dentro l’Ariston. A Sanremo quest’anno il Festival 2024 è sempre più diffuso, con una quantità senza precedenti di eventi e happening improvvisati. L’ultimo, quello in Piazza Bresca di Alessia Marcuzzi, co-conduttrice insieme a Fiorello a Viva Rai 2!, che in pieno happy hour ha regalato nella zona della movida sanremese un flash mob con il corpo di ballo di Luca Tommassini. Tra gli eventi più frequentati di lunedì sera, oltre a quello a Villa Nobel interrotto a causa dell’allarme bomba, il “Karaoke Night” organizzato al Forte di Santa Tecla dalla Sony Music, con il figlio di Amadeus che non si è sottratto alla goliardia del momento cantando a squarciagola pezzi sanremesi. Presenti anche diversi cantanti in gara, come Alessandra Amoroso, madrina della serata, Annalisa e BigMama, oltre a personaggi dello spettacolo, tra cui il wedding planner Enzo Miccio e la coppia Pierpaolo Petrelli e Giulia Salemi.

Sanremo 2024, guida alla prima serata del festival: occhio ai look e alle coreo
Alessia Marcuzzi a Sanremo.

Quest’anno fanno tendenza il pelo (sintetico) e l’oversize

Molta vita anche all’Ariston. Le prove generali della vigilia alla presenza della stampa e a qualche nostro Aristongatto infiltrato sono già una valida bussola per orientarsi per la premiere. Anzitutto, va salutato con favore il ritorno di media internazionali come Bbc e Le Monde, che racconteranno il Festival al mondo, e della Tv ucraina che trasmetterà in diretta la finale gratuitamente. La sala stampa italiana, invece, nel pomeriggio ha cantato in coro, quasi compatta, Bella ciao in conferenza stampa insieme ad Amadeus e Marco Mengoni. Ma veniamo ai look. Quest’anno le mise ruotano intorno a due trend: pelo (sintetico), visto molto in capo agli artisti, e oversize, molto over. In pochi insomma sul palco indosseranno un abito della propria taglia. Secondo quel che è lecito raccontare ora, le esibizioni della prima serata saranno impreziosite da performance coreografiche. La “brunetta” dei Ricchi e Poveri dovrà saper dosare bene il fiato per scatenarsi nei suoi classici balletti dalla testa ai piedi visti ieri in anteprima. Per Dargen D’Amico, vestito Moschino, si prevede un’esibizione “itinerante” in teatro. Chissà. Una veterana come Fiorella Mannoia lunedì non ha fatto trapelare molto, puntando tutto sull’effetto sorpresa. Alcuni miagolii, però, ci riferiscono che Fiorella, oltre al canto, ci allieterà con il ballo. Le 3 A, Annalisa, Angelina e Alessandra Amoroso confermano la piena padronanza di voce e presenza scenica imparata nella scuderia di Maria De Filippi. Anche BigMama, pare, darà prova di ottime capacità vocali, ma anche di sensualità. Nessuna preoccupazione per Diodato, che con tutta probabilità non resterà solo sul palco. Riuscirà invece Gazzelle, con i suoi immancabili occhiali neri, a “gazzellizzare” anche il coro dell’orchestra? Attendiamo. E chissà se un elegantissimo Ghali ci concederà qualche passo alla Michael Jackson anticipato alle prove. Si è già creato un forte hype sul suo brano Casa mia per la presenza fissa in questi giorni per Sanremo di un amico alieno.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Ghali (@ghali)

Loredana Bertè si conferma regina, ma attenzione alla sorpresa Irama

Mr. Rain quest’anno farà a meno del coro di bambini nella sua Due altalene, un brano ancora più introspettivo di Supereroi che parla di una mancanza. Non mancherà, invece, durante la sua performance un tratto scenografico che richiama il titolo della canzone. Grande attesa anche per Loredana Bertè che con il suo pezzo rock autobiografico lunedì ha suscitato la standing ovation del teatro. Speriamo che l’emozione non giochi a Rose Villain lo stesso scherzo delle prove. E pure a Clara che però, nonostante l’emozione, ha dato una gran bella prova di voce. Sempre in grado di suscitare grandi emozioni in sala sarà il Volo, grazie al bel canto anche se in salsa pop e presenza scenica. Occhi puntati su Mahmood, da cui ci attendiamo una performance impeccabile e, forse, qualche sorpresa nell’acconciatura. Se invece Irama confermerà la qualità canora dimostrata alle prove generali, possiamo azzardare per lui un piazzamento tra i primissimi.