Sanremo 2024, regolamento e novità: addio alla demoscopica, c’è la giuria delle radio

Redazione
05/02/2024

Per scegliere i cinque finalisti, durante la finale, conterà soltanto il televoto che si aggiungerà alle classifiche delle serate precedenti. Ed è addio anche ai monologhi dei co-conduttori.

Sanremo 2024, regolamento e novità: addio alla demoscopica, c’è la giuria delle radio

La 74esima edizione del Festival di Sanremo è ormai alle porte. Quella che potrebbe essere l’ultima kermesse diretta e condotta da Amadeus, giunto alla quinta annata di fila, avrà tante novità. Alcune sono state annunciate nel corso dei mesi scorsi e quella principale ha riguardato l’aumento degli artisti. A concorrere saranno in 30, non più 26 come nelle ultime edizioni. Poi è scattato anche il divieto per l’artista che vincerà di partecipare a programmi televisivi che non vengono trasmessi sui canali Rai. E intanto è cambiato anche il regolamento, con la scomparsa della giuria demoscopica.

Cambia il sistema di voto: addio alla giuria demoscopica

Tra le novità più importanti e d’impatto sulla gara ci sono quelle relative al sistema di voto e alle giurie. Il Festival ha detto addio alla giuria demoscopica, sostituita dalla giuria delle radio. Al suo fianco resteranno quella della sala Stampa, tv e web e il televoto, sistema consolidato e apprezzato dal pubblico da casa. Durante la prima serata voteranno soltanto i giornalisti di sala stampa, tv e web, mentre durante la seconda toccherà nuovamente ai cronisti, ma anche al televoto, con una proporzione del 50 e 50. Nella terza serata il 50 per cento sarà affidato ai voti da casa e l’altro 50 alla giuria della radio. Nella quarta serata voteranno tutti: il televoto varrà per il 34 per cento, sala stampa, tv e web per il 33 e le radio per il restante 33. Infine la finale, dove il televoto si aggiungerà alle precedenti classifiche per decretare i cinque finalista. Poi una nuova votazione con lo stesso sistema del venerdì: 34 per cento televoto e 33 ciascuno per le due giurie.

Sanremo 2024, regolamento e novità addio alla demoscopica, c'è la giuria delle radio
Amadeus sul palco dell’Ariston (Getty Images).

Chi non canterà presenterà gli artisti in gara

Un’altra riguarda la presenza degli artisti sul palco dell’Ariston durante tutte e cinque le serate di Sanremo. Durante la prima serata si esibiranno tutti e 30. Poi, mercoledì 7 e giovedì 8, soltanto 15 a sera. Ma chi non canterà dovrà presentare un altro concorrente, con gli abbinamenti che saranno scelti a sorteggio. Il regolamento è chiaro: «Sia nel corso della seconda che della terza serata, i 15 Artisti la cui esibizione non è prevista parteciperanno ugualmente allo spettacolo televisivo per presentare ognuno l’esibizione di un altro tra i 15 Artisti impegnati in gara in serata. L’associazione tra gli artisti “presentatori” e gli artisti interpreti durante le due serate avverrà con un sorteggio pubblico, che avrà luogo preferibilmente durante le conferenze stampa giornaliere previste nelle giornate del 7 e dell’8 febbraio 2024».

La classifica completa soltanto sabato 10 febbraio

Inoltre, chi negli ultimi anni ha atteso fino a notte fonda per conoscere la classifica generale completa resterà deluso. Amadeus ha spiegato che durante le prime quattro serate saranno svelati solo i primi cinque o i primi dieci posti. La graduatoria con tutti e trenta i cantanti sarà svelata soltanto durante la finale, in programma sabato 10 febbraio. E intanto durante la conferenza stampa, Amadeus ha anche confermato che non ci saranno i monologhi dei co-conduttori. La struttura delle puntate potrebbe essere snellita con maggiore spazio alla musica.