Sanremo, Fiorello: «Pubblicità occulta? Ma Amadeus non sa l’inglese»

Redazione
09/02/2024

«Tutto è nato perché avrebbe pronunciato la frase Don't worry be happy, il claim delle scarpe incriminate. Ma vi pare che fosse d'accordo con lo sponsor?», ha detto lo showman. E a Russell Crowe: «Ti amerò per sempre per il dissing contro Travolta».

Sanremo, Fiorello: «Pubblicità occulta? Ma Amadeus non sa l’inglese»

A VivaRai2! Viva Sanremo! Fiorello ha ironizzato sulle polemiche delle ultime ore riguardo alla presunta pubblicità occulta legata alle scarpe di John Travolta. «Tutto è nato perché Amadeus avrebbe pronunciato la frase Don’t worry be happy, il claim delle scarpe incriminate di John Travolta. Ma vi pare che Amadeus fosse d’accordo con lo sponsor? Ma quello l’inglese manco lo sa, conosce solo i titoli delle canzoni. Se vede una donna triste, le dice automaticamente No woman, no cry», scherza lo showman.

Fiorello: «Io e Amadeus siamo un’arma di distrazione di massa»

Fiorello poi ha commentato la terza serata, parlando anche del grande ospite, Russell Crowe. «Russell, io ti amerò per sempre per il dissing contro Travolta» ironizza Fiorello. «E pensate che tutto questo si è scatenato grazie a me! Prima di quella cosa che abbiamo fatto ieri, in questo Sanremo non stava accadendo nulla. Io e Amadeus siamo un’arma di distrazione di massa!» esclama, per riportare subito l’attenzione su Crowe. Di ‘dissing’ si continua a parlare anche con uno dei principali ospiti della puntata di Viva Rai2! Viva Sanremo!, Gianni Morandi. Nello spiegare il significato del termine, Fiorello non può fare a meno di metterci del suo. «Devi sapere, Gianni, che normalmente il termine si riferisce ai rapper, ma pensa se lo facessero i cantanti melodici italiani, pensa a un dissing tra te e Ranieri!», commenta tra le risate dei presenti.