Il Santos è retrocesso in Serie B per la prima volta: incidenti allo stadio

redazione
07/12/2023

Non era mai successo in 111 anni di storia. Fatale la sconfitta interna col Fortaleza per 2-1 nei minuti di recupero. La squadra di San Paolo, che ha lanciato anche Pelé e Neymar, ha chiuso 17esima nel campionato brasiliano. Dramma fra i tifosi, che hanno invaso il campo e causato disordini in città.

Il Santos è retrocesso in Serie B per la prima volta: incidenti allo stadio

Clamoroso tonfo del Santos nell’ultima giornata del Brasileirao. La squadra che ha lanciato Pelé e Neymar Jr., otto volte vincitrice del campionato nazionale, è infatti retrocessa in seconda divisione dopo aver chiuso la stagione al 17esimo posto. È la prima volta che accade in 111 anni di storia. Fatale la sconfitta casalinga contro il Fortaleza per 2-1 arrivata al sesto minuto di recupero con un gol da centrocampo. Al fischio finale, i tifosi hanno invaso il campo scontrandosi con la polizia, che ha protetto i giocatori in lacrime. Disordini e tafferugli anche per strada e nel centro città, con diverse auto date alle fiamme. Sui social ha parlato anche O’Ney: «Presto torneremo a sorridere», ha scritto il numero 10 della Selecao e dell’Al-Hilal su Instagram.

Santos, il dramma della retrocessione con una sconfitta in casa

Nonostante una stagione disastrosa, prima della 38esima e ultima giornata del Brasileirao il Santos era in corsa per la salvezza. I padroni di casa si sono presentati ai 90 minuti finali del campionato reduci da due sconfitte consecutive, ma fiduciosi di poter contare sull’apporto dell’Urbano Caldeira. Sugli altri campi il Bahia e il Vasco da Gama si giocavano la permanenza nella massima divisione contro l’Atletico Mineiro, contendente per il titolo, e il Bragantino, sesto in classifica. Al 40esimo del primo tempo, mentre le due rivali erano già in vantaggio, l’ex squadra di Pelè era sotto nel punteggio per 1-0. Messias Rodrigues ha firmato il pareggio per i suoi nella ripresa, riaccendendo le speranze per una salvezza in extremis. Il dramma però si è consumato al 96esimo. L’attaccante del Fortaleza Juan Martin Lucero ha provato a tirare da centrocampo. Palla in porta e silenzio nello stadio.

A fronte degli ultimi risultati, il Santos ha chiuso 17esimo con 43 punti, a una lunghezza dal Bahia. Alle sue spalle solo Goias, Coritiba e America FC. Appena tre anni fa giocava la finale di Copa Libertadores contro il Palmeiras, campione del Brasile nel 2023 con 70 punti. Nella nuova stagione dovrà invece lottare per ritornare nel calcio che conta. Si restringe dunque il club delle squadre che non hanno mai affrontato lo spettro della seconda divisione, che ora comprende solamente San Paolo e Flamengo. Nel 2019 infatti era retrocesso per la prima volta in 98 anni di storia anche il Cruzeiro di Belo Horizonte. Anche allora si trattò di una sconfitta interna (0-2 contro il Palmeiras) con i tifosi che provarono a oltrepassare le recinzioni dello stadio Mineirao e lanciarono seggiolini e bombe carta sul rettangolo di gioco. Fra le retrocessioni illustri si ricordano recentemente anche quella del Gremio nel 2021 e le cadute di Vasco da Gama e Botafogo l’anno precedente.

Non solo Pelé: da Robinho a Felipe Anderson, tutti gli ex campioni

Fra le stelle più luminose nella storia del Santos ci sono indubbiamente i due campioni più rappresentativi del Brasile. Con la formazione di San Paolo ha mosso i primi passi nel calcio Pelé, O’Rei del calcio, che vestì la maglia bianconera dal 1957 al 1974. All’Urbano Caldeira ha giocato le prime partite da professionista anche Neymar Jr. dal 2009 al 2013, quando lasciò il suo Paese per firmare con il Barcellona di Leo Messi. Hanno indossato la casacca del Santos anche gli juventini Danilo e Alex Sandro e il laziale Felipe Anderson, che esordì nel 2010 dopo tre anni nelle giovanili. Senza dimenticare l’ex Milan e Real Madrid Robinho o Diego Ribas da Cunha, passato anche dalla Juventus. Fra gli ultimi a militare nel Santos c’è anche Rodrygo Goes, cardine del tridente di Carlo Ancelotti al Real con Vinicius Jr., giunto invece dal Flamengo.

Con una sconfitta all'ultima giornata, il Santos è retrocesso in Serie B brasiliana. È la prima volta in 111 anni per l'ex club di Pelé.
Felipe Anderson con la maglia del Santos nel 2012 (Getty Images).