Il SAVE Discovery Truck si conclude nella Capitale

Il SAVE Discovery Truck si conclude nella Capitale

11 Aprile 2019 12.39
Like me!

È arrivato oggi, 11 aprile 2019, nella Capitale il Discovery Truck, il veicolo Scania di ultima generazione allestito come piccolo Museo del Risparmio per il tour di S.A.V.E. (Sostenibilità, Azione, Viaggio, Esperienza). Dopo ben 22 città e 8 regioni, il progetto itinerante di educazione finanziaria e sostenibilità per le scuole, ideato da Museo del Risparmio, EIB Institute e Scania in collaborazione con Intesa Sanpaolo, volge al termine presso l’area del Foro Italico.

Partito nell’ottobre 2018 da piazza Castello a Milano, il tour ha portato in giro per l’Italia, da Nord a Sud, tante attività ed iniziative rivolte ai più giovani per trasmettere loro le conoscenze alla base dell’alfabetizzazione finanziaria, per favorire l’acquisizione di comportamenti virtuosi da parte dei cittadini di domani.

GLI STUDENTI A CONFRONTO CON LA SOSTENIBILITÀ

Circa 10 mila gli studenti, di scuole primarie e secondarie di oltre 100 istituti italiani, coinvolti nell’iniziativa messa in campo tra ottobre e aprile. In questi mesi sono stati proposti percorsi multimediali e laboratori ludici sul tema della scarsità delle risorse e sulla gestione responsabile del denaro.

Appuntamenti che hanno coinvolto e reso protagonisti attivi gli studenti dello Stivale che tramite alcuni particolari giochi hanno toccato con mano le basi finanziarie per un domani virtuoso ma anche sostenibile. I più piccoli si sono cimentati nel Recuperino mettendo in pratica i principi dell’economia circolare, mentre i più grandi si sono sfidati nel quiz a squadre Giramondo, progettando il viaggio sostenibile ideale. La conduzione delle attività didattiche è stata affidata a giovani studenti universitari in Economia, appositamente formati, che hanno messo in campo un approccio giocoso e un linguaggio semplice e informale.

IN CANTIERE UNA SECONDA EDIZIONE

Tanto l’entusiasmo e la positività con i quali S.A.V.E. Discovery Truck è stato accolto dagli istituti scolastici e dalle amministrazioni comunali. Proprio per questo si sta già pensando ad una seconda edizione nell’anno scolastico 2019-20 per raggiungere le Isole e altre città dell’Italia del Sud.

«Siamo orgogliosi di aver dato vita a questa iniziativa insieme ai nostri partner – ha detto Gian Maria Gros-Pietro, Presidente Intesa Sanpaolo – Ci ha permesso di passare dalla teoria alla pratica e di coinvolgere un elevato numero di giovani nella riflessione sulla sostenibilità. L’educazione alla gestione consapevole del denaro aiuta ad affrontare la vita senza spreco, pensando al futuro. Il concetto di risparmio che vogliamo deve essere inteso come sinonimo di progetto per il nostro domani».

E sul ruolo fondamentale che svolgono le nuove generazioni verso un futuro sostenibile si è espresso anche Franco Fenoglio, Presidente e Amministratore Delegato di Italscania, costantemente impegnata nel promuovere progetti che hanno l’obiettivo di educare e sensibilizzare i giovani ai temi della sostenibilità: «SAVE è un esempio concreto del fatto che lavorando insieme a partner che condividono i nostri stessi valori in ambito sostenibilità – ha detto – possiamo passare dalle parole ai fatti ed accelerare il cambiamento verso un futuro sostenibile».

Sull’importanza del progetto si è espresso anche Dario Scannapieco, Vice Presidente Banca Europea degli Investimenti: «Questo dimostra come l’Europa sia effettivamente vicina ai suoi cittadini, ai suoi ragazzi, anche nel momento cruciale della formazione scolastica. Viviamo oggi in un mondo sempre più complesso, dove competenze in materia economica e finanziaria devono far parte del bagaglio culturale dei giovani europei. Con il progetto SAVE ci muoviamo nella giusta direzione: è veramente una bella storia europea»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *