Sbarco sulle coste laziali

Antonietta Demurtas
05/10/2010

Circa 50 nordafricani hanno viaggiato per 10 giorni. Erano partiti dalla Libia.

Sbarco sulle coste laziali

Un peschereccio fantasma è arrivato dalla Libia a Roma. Fermati 25 egiziani, altri 30 sono riusciti a sfuggire al controllo dopo che l’imbarcazione “Amir Sabri” si è arenata con il motore acceso sulla spiaggia di Foce verde, in località Capoportiere, a circa 70 chilometri da Roma nella notte del 4 ottobre.
A bordo circa 50 nordafricani che avevano viaggiato per 10 giorni in mare aperto seguendo un tragitto nuovo. Dalla Libia, l’imbarcazione che li trasportava ha fatto rotta verso il largo della Sicilia poi a Nord in direzione della Sardegna e, infine, ultima virata a Ovest, verso una nuova meta: le coste laziali finora inesplorate dalle “carrette del mare”.
Dopo il blocco delle rotte per Lampedusa lo sbarco avvenuto verso le 4 del mattino potrebbe essere il primo di una lunga serie.