Scadenza proroga regime dei minimi partita iva 2015

Redazione
18/02/2015

 Per chi ancora non lo sapesse le partite Iva, a partire da questo 2015, sono soggette a un nuovo regime fiscale, detto “Regime dei minimi”. Questo ha comportato un aumento della tassazione dal 5% al 15%, relativo al canone tributario base, ma anche la fruizione del regime agevolato a c...

Scadenza proroga regime dei minimi partita iva 2015

 

Per chi ancora non lo sapesse le partite Iva, a partire da questo 2015, sono soggette a un nuovo regime fiscale, detto “Regime dei minimi”. Questo ha comportato un aumento della tassazione dal 5% al 15%, relativo al canone tributario base, ma anche la fruizione del regime agevolato a condizioni decisamente meno agevoli rispetto all’anno precedente, a causa dell’eccessivo boom delle agevolazioni durante il 2014.

Per quanto riguarda le tempistiche, la scadenza per il regime dei minimi è stata prorogata, per la gioa di tutti i cittadini contribuenti: infatti il regime approvato l’anno scorso sarebbe stato sostituito dalla nuova versione del regime forfettario, detto anche “nuovo regime dei minimi”, che prevede un’aliquota del 15% e nuovi requisiti d’accesso.

La scadenza è stata portata al 31 dicembre 2015, e il nuovo emendamento prevede che i titolari di partita IVA con guadagni fino a 30 mila euro annui, possano scegliere tra:

  • il vecchio regime al 5% ma, solo per 5 anni o fino al raggiungimento dei 35 anni d’età;
  • il nuovo regime con aliquota forfettaria al 15%, come previsto dalla legge di Stabilità 2015.