Scampia, arrestato Gaetano Angrisano: era tra i 100 latitanti più pericolosi in Italia

Redazione
14/12/2023

Il 31enne, considerato un membro di rilievo del clan camorristico Vanella Grassi, è riuscito a fuggire per un anno e mezzo. Aveva una condanna in sospeso a 10 anni di reclusione. È stato fermato durante il compleanno del figlio.

Scampia, arrestato Gaetano Angrisano: era tra i 100 latitanti più pericolosi in Italia

I carabinieri di Napoli hanno arrestato a Scampia Gaetano Angrisano, incluso nella lista dei 100 latitanti più pericolosi d’Italia e ritenuto un membro di spicco del clan camorristico Vanella Grassi. Il 31enne, che aveva stabilito nel lotto G di Scampia la sua roccaforte, è stato catturato durante la festa di compleanno del figlio. Nonostante avesse una condanna in sospeso di 10 anni per associazione a delinquere finalizzata al traffico di stupefacenti, Angrisano è riuscito a sfuggire alle manette per un anno e mezzo.

Scampia, arrestato Gaetano Angrisano: era tra i 100 latitanti più pericolosi in Italia
Gaetano Angrisano.

Le indagini e l’arresto: manette durante la festa

L’arresto è avvenuto grazie a un’operazione che ha coinvolto oltre 250 carabinieri che hanno circondato il lotto G, perquisendo tutte le abitazioni a blocchi di edifici e riuscendo a stanare Angrisano. Che ora, detenuto nel carcere di Secondigliano, è diventato il 15esimo latitante a essere stato catturato. Gaetano Angrisano è stato arrestato dopo la celebrazione del compleanno del figlio di due anni, ammanettato davanti agli occhi dei partecipanti in casa sua. In precedenza, a settembre 2022, a Scampia, a causa di un debito di cocaina, una madre e suo figlio sono stati costretti a lasciare la loro casa su richiesta del clan camorristico.