Sciopero Lufthansa, colpiti oltre 100 mila passeggeri

Valentina Sammarone
07/02/2024

A Francoforte, l'80-90 per cento dei circa 600 decolli e atterraggi pianificati per il core brand e per la controllata Air Dolomiti sono stati cancellati.

Sciopero Lufthansa, colpiti oltre 100 mila passeggeri

Lo sciopero del personale di terra di Lufthansa è iniziato durante la notte del 7 febbraio e si protrarrà per 27 ore. Il sindacato del pubblico impiego Verdi ha indetto uno sciopero per i dipendenti delle diverse compagnie Lufthansa presenti a Francoforte, Monaco, Amburgo, Berlino e Duesseldorf. Lo riportano i media tedeschi. L’aeroporto di Francoforte, insieme a quello di Monaco di Baviera, subirà le maggiori conseguenze, secondo quanto riferisce il sito web del settimanale Der Spiegel. Come precauzione, la compagnia aerea ha cancellato tra l’80 e il 90 per cento dei circa mille voli previsti per la giornata, coinvolgendo più di 100 mila passeggeri.

Cancellati l’80-90 per cento dei voli a Francoforte

Un portavoce del sindacato Verdi ha sottolineato che c’è un «elevato grado di adesione» allo sciopero, come riferisce l’agenzia Dpa. Il sindacato prevede che Lufthansa probabilmente non sarà in grado di operare nemmeno il programma di voli fortemente ridotto che aveva pianificato. A Francoforte, l’80-90 per cento dei circa 600 decolli e atterraggi pianificati per il core brand Lufthansa e per la controllata Air Dolomiti sono stati cancellati, come riportato dall’agenzia. A Monaco di Baviera, è stata cancellata più della metà dei voli, su circa 730 totali delle compagnie aeree, coinvolgendo ben 400 decolli e atterraggi. Questa situazione riguarda principalmente i voli operati da Lufthansa e dai suoi partner, come confermato dall’aeroporto. Tutti i voli Lufthansa in partenza e in arrivo all’aeroporto di Berlino, lo scalo della capitale, sono stati cancellati (46 collegamenti).

Eurowings non è stata influenzata dallo sciopero

Eurowings, un’importante filiale del Gruppo che gestisce numerosi collegamenti al di fuori dei due hub di Francoforte e Monaco di Baviera, sembra non essere stata influenzata dallo sciopero. Nel contesto della controversia salariale in corso, il sindacato Verdi sta richiedendo un aumento del 12,5 per cento, equivalente a un minimo di 500 euro al mese per un anno, e un bonus per l’inflazione di gruppo di 3 mila euro. Lufthansa, sottolineando gli aumenti salariali significativi del passato, ha offerto un aumento del 13 per cento della retribuzione per tre anni e un bonus per l’inflazione. Il prossimo round di negoziati è previsto per lunedì 12 febbraio.