Scommesse, Gravina: «Abbiamo risposto con serietà e coerenza»

Redazione
13/10/2023

Il presidente della Figc: «La ludopatia non è un problema del calcio ma corrode dall'interno senza guardare in faccia a nessuno». Dal ritiro della Nazionale hanno parlato Spalletti e Donnarumma: «Molta amarezza, siamo vicini a Tonali e Zaniolo».

Scommesse, Gravina: «Abbiamo risposto con serietà e coerenza»

Il presidente della Figc, Gabriele Gravina, ha commentato la vicenda che ha scosso il calcio italiano, con Nicolò Fagioli, Nicolò Zaniolo e Sandro Tonali al centro del caso calcioscommesse. Il numero uno del calcio italiano al Festival dello sport di Trento ha dichiarato: «È evidente che la vicenda non è stata preventivata, non era assolutamente preventivabile. Io credo che questa situazione abbiamo risposto con grande serietà e coerenza, grande rispetto per le situazioni e per i ragazzi e in particolar modo per la maglia azzurra. Stiamo parlando di una delle piaghe sociali che interessa diversi giovani e concittadini ed è molto diffusa a livello internazionale. La ludopatia non è un problema del calcio ma corrode dall’interno senza guardare in faccia a nessuno».

LEGGI ANCHE: Corona insiste sul calcioscommesse: «Il quarto nome coinvolto gioca nella Roma»

Spalletti: «Molta amarezza»

Dal ritiro della Nazionale, è intervenuto anche il ct Luciano Spalletti: «È stata una notte difficile, c’era molta amarezza per quello che è successo, tutta la squadra era vicina a loro e lo faremo anche quando caleranno i riflettori. È giusto cercare di aiutarli a difendersi, poi c’è la giustizia farà il suo corso. Ma se sono state fatte delle cose irregolari è giusto pagare. Dobbiamo parlare del rischio di cadere in queste tentazioni, spiegare a questi giovani che ci sono queste insidie».

Parlando di calcio giocato, a poche ore dalla gara contro Malta, Spalletti ha poi dichiarato: «Zaniolo è un giocatore straordinario e pulito da alcuni vizietti di campo e ora parlo di campo». I due calciatori, Tonali e Zaniolo, sono stati interrogati a Coverciano dalla polizia giudiziaria, prima di lasciare il ritiro.

Scommesse, Gravina «Abbiamo risposto con serietà e coerenza»
Luciano Spalletti durante un allenamento con la Nazionale (Getty Images).

Donnarumma: «Dispiaciuti e vicini a Sandro e Nico»

Anche il capitano della Nazionale, Gigi Donnarumma, ha parlato dei compagni: «Ci dispiace tantissimo perché sono due ragazzi forti, noi tutti siamo vicini e lo saremo sempre a Sandro e a Nico. Io non ho avuto modo di parlare direttamente con loro prima della loro partenza, ma sono molto dispiaciuto e, ripeto, vicino a entrambi». Il portiere del Psg guarda poi all’impegno contro Malta: «Quanto è successo non ci tocca, siamo professionisti e dobbiamo dare tutto in campo. Abbiamo lavorato benissimo in settimana, il ct si ha stimolato e noi siamo pronti, per domani con Malta e per l’Inghilterra, a dare il massimo. Da parte mia provo una grande emozione a tornare a Bari, dove ho debuttato in nazionale. Non vedo l’ora di giocarci. Ci sarà un grande pubblico a sostenerci».