È sempre Cartabianca, scontro Sallusti-Berlinguer: «Non mi chiamo Enrica»

Redazione
29/11/2023

Il direttore de Il Giornale è stato erroneamente chiamato "Andrea" e ha risposto appellando la conduttrice con il nome del padre Enrico declinato al femminile. Ne è seguito uno scambio di battute inferocite e un clima teso durante tutta la puntata.

È sempre Cartabianca, scontro Sallusti-Berlinguer: «Non mi chiamo Enrica»

Nella puntata di martedì 28 novembre 2023 di È sempre Cartabianca, il programma di Bianca Berlinguer su Rete 4, il clima in studio si è animato per via di uno scontro tra la conduttrice e il direttore de Il Giornale Alessandro Sallusti. Al centro della controversia un errore della giornalista che ha sbagliato il nome di battesimo del suo ospite, chiamato Andrea invece che Alessandro, mossa questa che ha infastidito Sallusti che in tutta risposta ha chiamato la conduttrice Enrica, declinando dunque al femminile il nome del padre, leader scomparso del Partito comunista italiano.

La conduttrice: «Mi chiamo Bianca»

Dopo che Bianca Berlinguer ha chiamato, per sbaglio, il direttore de Il Giornale Andrea Sallusti, lo stesso ha deciso di usare contro di lei la stessa moneta e, appena ne ha avuto la possibilità, l’ha appellata come «Enrica Berlinguer». La padrona di casa ha subito replicato dicendo: «Mi chiamo Bianca, lo trovo veramente sgradevole. Lo considero un grandissimo complimento. Sia molto chiaro, sono molto contenta di essere la figlia di Enrico Berlinguer». Poi di nuovo Sallusti: «Io mi chiamo Alessandro», rimarcando dunque l’errore della conduttrice verificatosi all’inizio della puntata. La palla è ripassata alla Berlinguer che ha detto: «Io mi sono sbagliata, ti ho chiamato Andrea e non con il nome di tuo padre al femminile». Il direttore de Il Giornale ha quindi aggiunto: «La conduttrice di una grande trasmissione non dovrebbe commettere certi errori». La padrona di casa ha poi provato a chiudere dicendo: «Non sono questi gli errori. Lasciamo perdere».

Il clima è rimasto teso per tutta la puntata

Un clima teso che si è protratto durante tutta la puntata e anche durante gli stacchi pubblicitari. A testimoniarlo c’è anche un’altra accusa del giornalista che, in un altro episodio, si è lamentato del fatto che non gli venisse dato il tempo per argomentare le sue ragioni. Così Sallusti con tono adirato nei confronti della Berlinguer: «Se fai una domanda, fai dare una risposta. È mezzanotte meno un quarto, cosa ci sto a fare?».