Scontro tra treni nel Ravennate: la circolazione sull’Alta Velocità torna regolare

Redazione
11/12/2023

Lo rende noto Trenitalia: «Eventuali ritardi registrati si riferiscono a precedenti inconvenienti già risolti».

Scontro tra treni nel Ravennate: la circolazione sull’Alta Velocità torna regolare

Dopo ore di disagi dopo l’urto fra due treni nella zona di Faenza, la circolazione sull’intera rete Alta Velocità si svolge regolarmente. Lo rende noto Trenitalia: «Eventuali ritardi registrati si riferiscono a precedenti inconvenienti già risolti». Poco prima, i treni dell’Alta Velocità erano stati instradati sul percorso alternativo da Faenza a Rimini via Ravenna, accumulando ritardi superiori a 160 minuti. I disagi si registrano in particolare per il Freccia Rossa 8823, partito da Milano Centrale alle 17:50 con destinazione Pescara. Altri treni ad Alta Velocità interessati dai maggiori ritardi erano: FR 8830 Bari Centrale (16:30) – Milano Centrale (23:55); FR 9810 Pescara (17:54) – Milano Centrale (22:30); FR 8825 Milano Centrale (18:50); Ancona (22:42) – FR 8829 Milano Centrale (20:05) – Ancona (23:38).

Il bilancio è di 17 feriti e contusi lievi

I due treni, un Frecciarossa e un regionale, si sono scontrati alle 20.20 lungo la linea ferroviaria Bologna-Rimini, nel territorio di Faenza. L’urto è avvenuto al km 56+006, in località via Corleto, a Faenza. Le prime immagini hanno mostrato un treno Rock e un Frecciarossa 1000, entrambi di ultima generazione, danneggiati nelle rispettive parti anteriori ma non fuori dai binari. Al momento si contano 17 feriti e contusi lievi. Sono intervenuti i vigili del fuoco, con squadre da Ravenna e da Forlì e le operazioni si sono concluse intorno alle 22, con il successivo trasbordo dei viaggiatori di entrambi i treni, che a bordo di un altro convoglio sono stati trasportati fino alla stazione di Bologna.