Redazione

Sechi nuovo direttore dell'Agi al posto di Luna

Sechi nuovo direttore dell’Agi al posto di Luna

Cambio ai vertici dopo nemmeno tre anni all’agenzia di stampa dell’Eni. Ha lasciato anche il codirettore Pratellesi. Fatale l’autogol sull’annuncio di Guardiola alla Juventus?

24 Giugno 2019 11.09

Like me!

Rivoluzione all’Agi. L’Agenzia giornalistica italia, di proprietà dell’Eni, ha un nuovo direttore: Mario Sechi. Che ha preso il posto di Riccardo Luna, arrivato nel 2016, quando si parlava di fusione con l’Ansa per creare una sorta di super agenzia di Palazzo Chigi. Ha lasciato il suo posto anche il condirettore Marco Pratellesi.

A MAGGIO LA NOTIZIA DATA SU GUARDIOLA

Sechi è il direttore di List e cura anche il trimestrale We-World Energy, proprio di Eni. A pesare sul “terremoto” ai vertici potrebbe essere stato anche l’autogol di fine maggio 2019, quando l’Agi diede per fatto il passaggio dell’allenatore Pep Guardiola alla Juventus. Molti giornalisti hanno riportato rumors e indiscrezioni sul possibile affare di calciomercato, ma l’Agenzia aveva addirittura ipotizzato una data per la firma del contratto, fissata per il 4 giugno, e una per la presentazione, il 14, giorno in cui l’Allianz Stadium risultava chiuso al pubblico.

Furono diffusi anche i termini dell’eventuale ingaggio, che avrebbe dovuto prevedere uno stipendio da 24 milioni l’anno per quattro stagioni garantito dal club di Andrea Agnelli al tecnico del Manchester City. Ma domenica 16 giugno la Juve ha annunciato il suo (vero) nuovo allenatore: Maurizio Sarri, ex Napoli, in arrivo dal Chelsea.

VERSO UNA LINEA POLITICA FILO GIALLOVERDE

Un errore considerato grave, ma che secondo alcuni non sarebbe comunque sufficiente per far saltare la posizione del direttore. Tra le motivazioni che hanno spinto all’avvicendamento all’Agi ci sarebbe anche la volontà di cambiare la linea politica dell’Agenzia, in nome di un appeasement con l’attuale establishment. Da qui la scelta di puntare su Sechi, 51 anni, con un passato a il Giornale, L’Unione Sarda, Libero, Il Tempo – fu anche candidato con Mario Monti alle elezioni politiche del 2013, senza riuscire a essere eletto – e di certo con posizioni più vicine alla maggioranza gialloverde.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *