«Serve un patto del trampolino»

Redazione
16/10/2010

«Un “patto del trampolino” per rilanciare legislatura ed esecutivo». È questa l’idea del ministro della Semplificazione normativa Roberto Calderoli per risolvere...

«Un “patto del trampolino” per rilanciare legislatura ed esecutivo». È questa l’idea del ministro della Semplificazione normativa Roberto Calderoli per risolvere i problemi nella maggioranza. Secondo Calderoli, «devono incontrarsi Berlusconi, Bossi e Fini, con la Lega nel ruolo di mediatrice tra Pdl e Fli per evitare un voto anticipato che danneggerebbe tutto».
Il ministro leghista ha aggiunto che «siamo alla fine del bipartitismo. O si fa un nuovo patto di legislatura oppure c’è solo il voto». Calderoli ha bollato le ipotesi di governo tecnico a guida Tremonti come dietrologie, sostenendo invece che è necessario un accordo che vada oltre i cinque punti programmatici illustrati da Berlusconi alle Camere, perchè «i problemi tra i due contendenti, Fini e Berlusconi, sono di natura personale e non politici».
Tiepida la prima reazione del capogruppo di Fli alla Camera, Italo Bocchino: «I vertici di maggioranza  sono inevitabili e indispensabili ma non saprei dire se ci sono le condizioni per un incontro Berlusconi-Fini-Bossi perché non mi sembra che l’atteggiamento di Berlusconi, dei suoi giornali e del Pdl sia prodromico». Ma tra i finiani non mancano le colombe, come Silvano Moffa e Mario Baldassarri, che hanno accolto con favore l’idea di Calderoli. Nessun commento invece dal premier Berlusconi, ancora convalescente in Sardegna dopo l’intervento alla mano.