Sgarbi attacca un giornalista di Report: «Se muore in un incidente sono contento»

Redazione
29/01/2024

Il sottosegretario alla Cultura ha 'perso le staffe' contro Manuele Bonaccorsi, intento a fargli delle domande sull'inchiesta che lo vede accusato di aver esportato illecitamente un quadro di de Boulogne. «Tiro anche fuori l’uccello così lo mandate in onda», ha sbottato rivolgendosi al programma.

Sgarbi attacca un giornalista di Report: «Se muore in un incidente sono contento»

In un’anticipazione del servizio di Report che andrà in onda domenica 4 febbraio, il sottosegretario alla cultura Vittorio Sgarbi ha ‘perso le staffe’ contro il giornalista Manuele Bonaccorsi dicendogli, tra altre ingiurie e frasi colorite, «se lei muore in un incidente stradale io sono contento». A fare arrabbiare Sgarbi sono le domande di Bonaccorsi sull’inchiesta della procura di Imperia, che lo vede accusato di aver esportato un quadro di Valentin de Boulogne illecitamente. «Non rompa le palle a me. Lei ha una faccia di merda, si tolga dai coglioni», urla Sgarbi al giornalista, e poi aggiunge: «Lei non sa un cazzo ed è un totale ignorante. Non voglio parlare con lei perché ha una faccia di merda», ripete. Il sottosegretario alla Cultura, sulla scia dello scontro tra il governo Meloni e Report, arriva infine ad attaccare direttamente il programma di Sigfrido Ranucci: «È una trasmissione che quando la guardo mi viene il vomito, con quella faccia da Montanari di quello lì, non sapete un cazzo e siete ignoranti come delle capre. Tiro anche fuori l’uccello così lo mandate in onda».