Vittorio Sgarbi, sequestrato il quadro di Manetti: perquisite tre case del sottosegretario alla Cultura

Redazione
12/01/2024

I carabinieri hanno posto sotto sequestro l'opera come atto dovuto per compiere gli accertamenti del caso. A consegnarlo spontaneamente, durante le perquisizioni, è stato lo stesso critico d'arte, indagato per riciclaggio di beni culturali.

Vittorio Sgarbi, sequestrato il quadro di Manetti: perquisite tre case del sottosegretario alla Cultura

I carabinieri del Nucleo tutela patrimonio hanno perquisito tre abitazioni di Vittorio Sgarbi e sottoposto a sequestro probatorio il quadro La Cattura di San Pietro. Il sottosegretario alla Cultura è indagato per riciclaggio di beni culturali proprio a causa del dipinto, attribuito a Rutilio Manetti. L’indagine è partita dalle inchieste giornalistiche portate avanti da Report e dal Fatto Quotidiano. Il sequestro è un atto dovuto per poter compiere tutti gli accertamenti sul quadro. Sgarbi sin dal primo giorno ha respinto ogni accusa. Ha consegnato il dipinto spontaneamente. Nei giorni scorsi ha dichiarato: «Il quadro originale è il mio, l’altro era una copia mal fatta».