Siena, minorenne uccide 63enne a coltellate: «Voleva violentarmi»

Siena, minorenne uccide 63enne a coltellate: «Voleva violentarmi»

05 Gennaio 2019 10.58
Like me!

Una ragazza minorenne è stata fermata dai carabinieri, con decreto di fermo di indiziato di delitto, per l'omicidio di un marocchino avvenuto nel Senese. La giovane, secondo quanto riferiscono gli stessi carabinieri, ha ammesso di essere l'omicida spiegando di esser stata aggredita dall'uomo il quale stava tentando di stuprarla. Secondo quanto appreso, l'uomo trovato ucciso a coltellate era completamente nudo e presentava numerose ferite di arma da taglio sul volto e sul busto. Il corpo è stato ritrovato all’interno di una fornace di laterizi dove l’uomo aveva lavorato per anni. Nella fattispecie, il cadavere è stato rinvenuto in uno degli appartamenti dati in dotazione agli operai della fornace dove l’uomo continuava a vivere nonostante avesse smesso di lavorare. L’allarme è scattato nella tarda serata di venerdì 4 gennaio.

L'AMMISSIONE DOPO LE INCONGRUENZE NEL RACCONTO AI CARABINIERI

La ragazza, che abita con i genitori nello stesso stabile del custode, è stata portata in caserma e interrogata nel corso della notte, ma il suo racconto non ha convinto gli investigatori. Alla fine, messa sotto pressione, la ragazza ha confessato ammettendo di essere stata lei ad accoltellare il 63enne, spiegando però di averlo fatto per difendersi da un'aggressione sessuale. Accompagnata in una Casa di prima accoglienza della provincia di Firenze, nei suoi confronti la Procura per i minorenni di Firenze ha emesso un decreto di fermo di indiziato di delitto per omicidio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *