Secondo gli investigatori kenyani Silvia Romano è viva

Secondo gli investigatori kenyani Silvia Romano è viva

13 Aprile 2019 07.22
Like me!

«Siamo sicuri che Silvia è viva, tutti i nostri sforzi sono concentrati nelle ricerche»: queste, secondo quanto riportato il 13 aprile dal Corriere della sera, le parole rivolte dagli investigatori kenyani ai carabinieri del Ros per rassicurare sulle sorti di Silvia Romano, la cooperante italiana di 23 anni rapita il 20 novembre scorso dal villaggio di Chakama. Stando al quotidiano di via Solferino, negli ultimi tempi è radicalmente mutato l'atteggiamento della polizia keniana nei confronti dei colleghi italiani, dopo il braccio di ferro delle scorse settimane e le richieste di collaborazione di Roma a Nairobi cadute nel vuoto.

CONSEGNATO ALL'ITALIA IL FASCICOLO CON GLI ATTI RACCOLTI FINORA

Il Corriere della sera spiega che gli investigatori kenyani hanno consegnato agli omologhi italiani «il fascicolo con gli atti raccolti sino ad ora, compresi i verbali dei due sequestratori arrestati pochi giorni dopo il prelevamento della ragazza. Il sigillo a un’intesa che coinvolge anche la Farnesina e gli uomini dell’Aise, il servizio segreto per la sicurezza all’estero». Scrive Fiorenza Sarzanini: «Il rapporto tra i due Paesi era arrivato allo scontro due settimane fa, quando il comandante del Ros Pasquale Angelosanto aveva inviato una lettera chiedendo per l’ennesima volta di poter inviare un nucleo speciale per collaborare alle indagini, ma non aveva ottenuto risposta. A quel punto il pubblico ministero Sergio Colaiocco ha deciso di procedere per rogatoria internazionale e alla fine la situazione si è sbloccata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *