Silvio chiama Giulio: misure per la crescita

Redazione
01/02/2011

Un piano in quattro mosse per rilanciare l’economia e soprattutto deviare l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica dalle inchieste giudiziarie...

Un piano in quattro mosse per rilanciare l’economia e soprattutto deviare l’attenzione dei media e dell’opinione pubblica dalle inchieste giudiziarie che lo vedono indagato per concussione e sfruttamento della prostituzione minorile. È questa la strategia del Presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, che nel pomeriggio del 1 febbraio ha avuto un colloquio telefonico con il Ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, che molti accreditano come possibile candidato alla guida di un governo che non contempli la presenza di Berlusconi, e d’intesa con lui ha messo in cantiere per il prossimo Consiglio dei Ministri una serie di interventi per il sostegno all’economia. In particolare: modifiche fondamentali dell’articolo 41 della Costituzione concernenti la libertà nell’iniziativa economica privata, il rilancio del Piano Casa, l’attuazione del piano per il sud e la riforma dei servizi pubblici locali.