Silvio ride da solo

Redazione
04/10/2010

Al principale quotidiano israeliano, Haaretz, non potevano sfuggire le battute del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi su ebrei e nazisti....

Silvio ride da solo

Al principale quotidiano israeliano, Haaretz, non potevano sfuggire le battute del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi su ebrei e nazisti.
In un articolo del 4 ottobre il quotidiano riporta sia la barzelletta sull’ebreo che estorce soldi a un altro ebreo in cambio di protezione dai nazisti («Il fatto è: glielo dico o no che Hitler è morto e la guerra è finita?») sia quella di un mese fa, in cui Hitler torna al potere dichiarando «questa volta però sarò cattivo».
Haaretz riporta anche i commenti lapidari delle testate vicine alla chiesa cattolica, L’Avvenire, quotidiano della Conferenza episcopale italiana, e L’Osservatore Romano giornale del Vaticano, che “hanno sbattuto la porta in faccia a Berlusconi”.
Il quotidiano ha anche ricordato come il Primo ministro italiano non sia un neofita dell’insulto agli ebrei e ai valori dell’antifascismo, come dimostrao una dichiarazione da lui pronunciata nel 2003 su Benito Mussolini: «Non ha ucciso nessuno, ha invece mandato le persone in vacanza».