Il centrodestra si prende Sassari con le liste civiche

Nanni Campus è il nuovo sindaco col 55% dei voti al ballottaggio. Sconfitto il candidato del centrosinistra Brianda. Affluenza in netto calo.

01 Luglio 2019 08.06
Like me!

Vince il centrodestra delle liste civiche nel ballottaggio per il Comune di Sassari. A scrutino finito Nanni Campus, ex sindaco e parlamentare di Forza Italia e Alleanza nazionale, che stavolta però guidava una coalizione di cinque liste civiche, si è imposto con il 55% dei consensi sul candidato di centrosinistra Mariano Brianda. In netto calo l’affluenza, ferma al 44,96% rispetto al 54,71% del primo turno.

IN SVANTAGGIO DOPO IL PRIMO TURNO

Nella prima tornata elettorale Brianda aveva  preso il 34,06%, Campus il 30,54%. Ma il vantaggio di 4,5 punti del primo turno non è bastato al candidato sostenuto da Partito democratico, Campo progressista Sardegna e dalle liste ‘Futuro Comune’, ‘Sassari città europea’ e ‘Italia in Comune’. Campus, che è un medico, è tornato in campo con l’appoggio di ‘Sassari progetto comune’, ‘Sassari civica’, ‘Sassari e’, ‘Prima Sassari’, ‘Noi per Sassari’.

L’USCITA DI SCENA ANTICIPATA DEL CANDIDATO DI LEGA E FORZA ITALIA

Il vincitore aveva staccato nettamente al primo turno Mariolino Andria, candidato ufficiale di Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia  e Partito sardo D’azione e, nonostante non ci sia stato un apparentamento ufficiale è molto probabile che abbia recuperato molti voti nell’area del centrodestra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *