Siria, al Jazeera: «Morto anche l’inviato turco»

Redazione
21/08/2012

Un altro giornalista ha perso la vita in Siria. Dopo la conferma della morte dell’inviata giapponese Mika Yamamoto, uccisa dalle...

Siria, al Jazeera: «Morto anche l’inviato turco»

Un altro giornalista ha perso la vita in Siria. Dopo la conferma della morte dell’inviata giapponese Mika Yamamoto, uccisa dalle forze regolari, anche per uno dei tre dispersi non c’è stato nulla da fare.
Si tratta di un giornalista turco che è stato dato per disperso il 20 agosto ad Aleppo.
La notizia è stata confermata dalla tivù panaraba al Jazeera, citando alcune fonti dei ribelli e portando l’elenco dei membri della stampa morti nelle violenze in Siria a crescere ancora.
L’inviato sarebbe rimasto ferito nella stessa circostanza in cui Yamamoto è morta e in cui altri due cameraman sono stati dispersi: secondo il sito della tivù panaraba al Hurra, finanziata dal Congresso americano, si tratta del reporter Bashar Fahmi, palestinese secondo Rsf, e del cameraman turco Cuneyt Unal che sono stati fatti prigionieri da uomini armati nel quartiere di Suleiman al Halabi.