Siria, raid su un gruppo di minori nell’area di Idlib

Redazione
21/03/2018

Sarebbe di almeno 20 vittime, tra cui 16 bambini e tre donne, il bilancio di un raid aereo attribuito alla...

Siria, raid su un gruppo di minori nell’area di Idlib

Sarebbe di almeno 20 vittime, tra cui 16 bambini e tre donne, il bilancio di un raid aereo attribuito alla Russia nel Nord-Ovest della Siria, nella regione di Idlib, fuori dal controllo del governo di Damasco. Fonti locali hanno riferito che i missili, sparati da un caccia, hanno colpito un assembramento di giovanissimi studenti che fuggivano da una scuola dopo aver udito il boato del jet militare. La notizia non è verificabile in maniera indipendente sul terreno.

Tuttavia, secondo i White Helmets, organizzazione umanitaria di protezione civile attiva in Siria nelle zone controllate dai ribelli, il raid è stato condotto da un cacciabombardiere russo Su-34. Nel mirino il villaggio di Kfar Batikh, che si trova all'interno di un distretto da tempo bersagliato da attacchi aerei governativi e russi. Il 20 marzo, nella vicina località di Has, un campo profughi è stato colpito da un altro raid aereo, attribuito sempre alla Russia. Tra le vittime donne e minori (leggi anche: Siria, la mappa che spiega i fronti aperti della guerra).

[mupvideo idp=”5754010729001″ vid=””]