Siria, uccisa una giornalista giapponese

Redazione
20/08/2012

Un’organizzazione non governativa siriana vicina alla rivolta anti-Assad ha confermato il 20 agosto la notizia dell’uccisione di una giornalista giapponese...

Siria, uccisa una giornalista giapponese

Un’organizzazione non governativa siriana vicina alla rivolta anti-Assad ha confermato il 20 agosto la notizia dell’uccisione di una giornalista giapponese che si trovava ad Aleppo per seguire gli scontri fra forze regolari e ribelli.
La donna era stata data nel pomeriggio per morta dalla tv Al Jazira, per ferita da altre fonti, ma il cui decesso risulterebbe ora confermato da un video diffuso dagli insorti.
L’ong – Osservatorio siriano dei diritti dell’uomo – ha inoltre riferito che altri tre fra giornalisti e cameraman, due arabi e uno turco, che pure si trovavano nella zona di Aleppo, sono attualmente ritenuti dispersi.
L’organizzazione non ha indicato i nomi dei quattro reporter né le testate di appartenenza.
Un video postato su Youtube dai ribelli ha intanto mostrato il corpo sanguinante di una donna indicata come la presunta giornalista giapponese, accanto alla quale un uomo dai tratti asiatici invoca l’intervento d’un medico. Stando a coloro che hanno diffuso le immagini, la donna sarebbe stata uccisa da elementi della milizia paramilitare pro-Assad degli ‘shabiha’, ma né questa accusa né l’autenticità del filmato possono essere al momento verificate in modo indipendente.