Sofia Goggia, infortunio in allenamento: stagione finita

Fabrizio Grasso
05/02/2024

Per la campionessa bergamasca confermata la rottura di tibia e malleolo tibiale della gamba destra dopo una caduta a Temù, in provincia di Brescia. Stava preparando lo slalom gigante di Soldeu in Coppa del Mondo, in programma il 10 febbraio.

Sofia Goggia, infortunio in allenamento: stagione finita

Ennesimo infortunio per Sofia Goggia. La campionessa 31enne è caduta in allenamento a Temù, in provincia di Brescia, riportando una frattura di tibia e malleolo tibiale della gamba destra. La conferma è arrivata dopo gli esami strumentali alla clinica La Madonnina di Milano. L’operazione è prevista già in giornata, ma per lei ormai la stagione è finita. Come riporta L’Eco di Bergamo, la medaglia d’oro a Pyeongchang stava sciando lunedì 5 febbraio nel comprensorio tra Tonale e Ponte di Legno, come fa abitualmente per preparare le gare di Coppa del Mondo. Con 24 vittorie, era attualmente in vetta alla specialità di discesa libera e quinta in generale. In stagione per lei sei podi, tra cui due vittorie nel Super G di St. Moritz e nella libera di Altenmarkt.

LEGGI ANCHE: Infortunio per Mikaela Shiffrin nella discesa di Cortina: cosa è successo

Terribile infortunio in allenamento per Sofia Goggia. La bergamasca è caduta a Temù, riportando frattura di tibia e perone. Stagione finita.
Sofia Goggia a Kronplatz (Getty Images).

Sofia Goggia, infortunio in allenamento: cosa è successo a Temù

L’incidente è avvenuto intorno alle ore 10 di mattina di lunedì 5 febbraio lungo la pista Casola nera di Ponte di Legno. Qui Sofia Goggia stava preparando la prossima prova di slalom gigante in programma a Soldeu, ad Andorra, sabato 10 febbraio, quando ha inforcato una porta con la gamba destra. Sin dal primo momento, l’infortunio è apparso molto grave, tanto che si è reso necessario il trasporto con l’aiuto di un’eliambulanza. La star dello sci azzurro ha infatti immediatamente avvertito un forte dolore alla caviglia, pur riuscendo a togliere lo scarpone a differenza di altre situazioni simili in passato. A Milano, Goggia si è sottoposta a una tac e una risonanza magnetica che hanno evidenziato quanto temuto in partenza, ossia la frattura di tibia e malleolo tibiale, che sarà ridotta chirurgicamente in giornata. A eseguire l’operazione sarà il dottor Andrea Panzeri, responsabile medico della Fisi.

Terribile infortunio in allenamento per Sofia Goggia. La bergamasca è caduta a Temù, riportando frattura di tibia e perone. Stagione finita.
Sofia Goggia sul podio a Cortina il 27 gennaio (Getty Images).

L’incidente sulle montagne di Temù è solo l’ultimo di una lunga serie che ha caratterizzato l’intera carriera di Sofia Goggia. Il primo nell’estate del 2007 a soli 15 anni, quando si ruppe il legamento crociato e il menisco del ginocchio destro, cui ne fece seguito un altro identico quattro anni dopo nella Coppa Europa di Kvitfjell. Fu il sinistro invece a cedere nel 2013 durante una discesa libera di Coppa del Mondo a Lake Louise. Cinque anni dopo si fratturò il malleolo peroneale, mentre nel 2020 una caduta nel SuperG di Garmish le cagionò un serio infortunio al radio sinistro. Nuovi stop nel 2021 per un trauma distorsivo-contusivo al ginocchio destro, lo stesso dei primi incidenti, e l’anno seguente per una lesione parziale del legamento crociato sinistro con interessamento del perone nel Super G casalingo di Cortina. Cui seguì un recupero lampo fino all’argento olimpico di Pechino.