Soldati gay, non passa la riforma

Redazione
09/12/2010

Il Senato americano ha bocciato la proposta di abrogazione della legge cosiddetta «don’t ask don’t tell» (non chiedere non dire)...

Soldati gay, non passa la riforma

Il Senato americano ha bocciato la proposta di abrogazione della legge cosiddetta «don’t ask don’t tell» (non chiedere non dire) che vieta di prestare servizio militare alle persone dichiaratamente omosessuali.
Il voto a favore dell’abrogazione, proposta dai democratici e per il quale era necessaria una maggioranza qualificata di 60 voti, non è passato per soli 3 voti: 57 sì, 40 no.
Sono almeno 13mila gli uomini e le donne espulse negli anni dall’esercito americano per effetto della legge «don’task don’t tell» , che di fatto consente ai gay di far parte dell’esercito solo a prezzo di tenere segreto il proprio orientamento sessuale.
Contro la legge, entrata in vigore nel 1993 sotto l’allora presidente Bill Clinton, si era schierato senza mezzi termini Barack Obama, che tuttavia ha dovuto arrendersi di fronte all’ostruzionismo dei repubblicani, guidati in Senato proprio dal suo sfidante per la Casa Bianca, ed ex veterano di guerra John McCain.