Gli ultimi sondaggi prima della crisi di governo

Secondo una rilevazione di Noto, prima dello strappo Salvini era al 38%, il Pd al 23%, il M5s al 16,5%, Fdi all'8% e FI al 6,5%.

22 Agosto 2019 10.39
Like me!

Gli ultimi sondaggi politici realizzati prima della crisi di governo davano un quadro ormai solidificato del sentimento degli elettori. Secondo una rilevazione di Noto sondaggi per Agorà fatta precedentemente allo strappo di Matteo Salvini, la Lega era intorno al 38%, il Partito Democratico al 23%, il M5s al 16,5%, Fratelli d’Italia all’8%, Forza Italia al 6,5% e Leu all’1,5%. Resta da capire quanto la mossa del ministro dell’Interno e soprattutto la risposta dura del premier Giuseppe Conte abbiano cambiato le carte in tavola, soprattutto in tempo di alta volatilità elettorale.

Cosa voterebbero oggi gli italiani?I sondaggi di Antonio Noto fatti nei giorni precedenti alla crisi

Posted by Agorà on Wednesday, August 21, 2019

Secondo un sondaggio condotto tra il 20 e il 21 agosto per Ansa da Gpf Inspiring Research, il 60,6% degli intervistati ritiene che Conte sia uscito ‘vincitore’ dal dibattito parlamentare in Senato, mentre il 27,3% pensa che abbia prevalso Salvini. Il 12,1% non ha risposto.

CONTE IN TESTA PER GRADIMENTO PERSONALE

Anche nel gradimento, Conte (al 61%) supera Salvini (al 48%) e il leader dei Cinque Stelle Luigi Di Maio (al 46%). Ma in testa alla classifica c’è il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella (69%). Il segretario del Pd Nicola Zingaretti è al 44%, la leader di Fdi Giorgia Meloni è al 37%, sopra Silvio Berlusconi, che è al 27%. Anche Benedetto Della Vedova (+Europa) è al 27%, mentre Pietro Grasso (Leu) è al 16%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *