I sondaggi politici elettorali del 6 maggio 2019

Frenata per la Lega nelle rilevazioni di Swg per La7: il Carroccio passa in una settimana dal 31,6% al 30,7%. Il M5s cresce al 22,7% dal 21,8%. Il Pd scende al 22,2% dal 22,5%.

07 Maggio 2019 09.08
Like me!

Se si dovesse votare oggi per le elezioni europee, la Lega registrerebbe in una settimana un calo al 30,7% dal 31,6%, il M5s cresce al 22,7% dal 21,8%, il Partito Democratico va al 22,2% dal 22,5%. È l'esito di un sondaggio eseguito il 6 maggio da Swg. Cresce Forza Italia al 9,1% dal 8,8%, scende Fratelli d'Italia al 4,6% da 5,0%, la Sinistra (Sin.Italiana e Rif.Comunista) è 2,8% dal 3,1%, +Europa con Italia in Comune di Pizzarotti è 2,7% dal e Europa Verde all'1,8% dall'1,5%.

GLI INDECISI AL 17%

A venti giorni dal voto del 26 maggio, il 17% degli italiani è ancora indeciso sul voto da esprimere alle prossime consultazioni europee. Un bacino di quasi nove milioni di elettori che, intenzionati a recarsi alle urne, ancora non hanno stabilito verso chi indirizzare la propria preferenza e che risulteranno essere l'ago della bilancia di una competizione che per il 68% di questo target, nei fatti, ha un respiro più nazionale che europeo. È quanto emerge da un sondaggio effettuato in esclusiva dall'Istituto Noto Sondaggi per Il Sole 24 Ore. Secondo il sondaggio della società diretta da Antonio Noto, oggi il 27% degli indecisi potrebbe prendere in considerazione il voto alla Lega, il 23% al Pd.

LEGGI ANCHE: I sondaggi politici del 7 maggio 2019 sulle elezioni europee

Terza opzione per il M5d che risulta attrattivo per il 19%; nello schieramento del centrodestra, invece, la potenzialità attrattiva di FdI (10%) supera quella di Forza Italia (7%). Tendenze queste che potranno incidere in maniera significativa sul voto delle elezioni europee rispetto a quanto pronosticano i sondaggi di queste ultime settimane. Per più di due terzi degli indecisi la competizione elettorale sembra «il secondo tempo» delle politiche dello scorso anno, a tal punto che il 66% del campione sostiene che queste consultazioni europee condizioneranno direttamente il futuro della politica interna italiana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

ARTICOLI CORRELATI

Commenti: 0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *